Lega Volley Femminile: Mauro Fabris rieletto presidente

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui
 Mauro fabris

Nella giornata di lunedì 18 settembre si è svolta l’assemblea elettiva per la Lega Pallavolo Serie A Femminile, presenti tutti i 12 club di serie A e i 14 di A2.
La riunione, che si è tenuta a Milano presso l’Hotel Gallia, si è aperta con un resoconto del biennio appena passato da parte del presidente uscente Mauro Fabris che ha ripercorso in vari punti la crescita del movimento Femminile. Il punto cruciale di quest’assemblea è stato l’elezione del nuovo presidente e dei 5 consiglieri ( tre della serie A e due della serie A2), ma importante era anche il planning per la nuova stagione sportiva che sta per iniziare.
Alla fine delle varie votazioni è stato rieletto presidente Mauro Fabris al suo settimo mandato consecutivo ( è in carica dal 2006) con ben 26 voti su 26, segno del buon lavoro del presidente con i suoi nuovi 5 consiglieri che costiuitranno il consiglio d’amministrazione: Alessandra Marzari ( Saugella Monza), Piero Garbellotto ( Imoco Volley Conegliano), Massimo Boselli ( Pomì Casalmaggiore), Filippo Vergnano ( Fenera Chieri) e Roberto Postal ( Delta Informatica Trentino).

Leggi anche:  Asian Men’s Volleyball Championship: Giappone e Iran volano in finale

Come detto in precedenza oltre all’elezione si è discusso anche della nuova stagione 2017/2018: il Presidente Fabris ha riconfermato la collaborazione con Rai Sport per la trasmissione delle gare del Campionato mentre ha presentato un bilancio più che positivo della rete televisiva LVF TV con diverse iniziative di crescita per gli anni successivi. Proprio Fabris in occasione della sua rielezione ha rilasciato alcune dichiarazioni: “ Il risultato dell’elezione non me lo aspettavo, sinceramente è una grande soddisfazione ricevere 26 voti su 26 e ciò significa che abbiamo lavorato bene anche nei momenti più difficili. Nell’ultimo biennio ci sono state grandi novità come quella dell’introduzione del Video-Check in A1 e del cambio di orario di inizio partite : si è passati dalle 18.00 alle 17.00 e questo ha permesso più spettatori.” Il presidente ha poi continuato parlando del suo nuovo Cda “ L’ingresso di ben 5 presidenti nel Cda non può che essere di grande stimolo ed aiuto, anche a livello internazionale dato che i loro interlocutori capiranno di avere di fronte a loro grandi imprenditori che hanno investito nel mondo della pallavolo e quindi riescono a comunicare ciò che sta loro a più cuore.”

  •   
  •  
  •  
  •