Tricolore Beach Volley: Lupo-Nicolai e Giombini-Zuccarelli vincono lo scudetto

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui

Il weekend appena passato del 2-3 settembre si è giocato sulle spiagge di Catania il tanto atteso scudetto del Campionato Italiano di Beach Volley.  Le fasi finali del torneo, che è iniziato a fine giugno con varie tappe in giro per tutta l’Italia ha visto sfidarsi alle Capannine di Catania le coppie più forti del panorama italiano: dai Neo campioni Europei Lupo-Nicolai, Ranghieri-Carambula, Rossi-Caminati, Andreatta-Abbiati e nel campo femminile le coppie formate da Toti-Annibalini, Zuccarelli-Giombini, Piccoli-Scampoli.

A laurearsi Campioni d’Italia 2017 di Beach volley sono stati, nel campo maschile Nicolai-Lupo mentre nel campo femminile Zuccarelli-Giombini; entrambe le finali sono state trasmesse nella giornata di domenica 3 settembre sui canali FOX Sports e sono state seguite da numerosi appassionati, presenti anche sugli spalti posizionati sulle spiagge di Catania ( circa 1000 persone). A fine manifestazione sono stati premiati dal vicepresidente della FIPAV Adriano Bilato i due  MVP del torneo: Paolo Nicolai e Agata Zuccarelli.

Leggi anche:  Mondiali U18 di volley femminile: l’Italia piega anche la Turchia

PAOLO NICOLAI E DANIELE LUPO – I neo campioni d’Europa e del tricolore di beach volley sono riusciti a stupire tutti ancora una volta. In questa stagione non erano ancora scesi in campo in nessuna tappa del campionato Italiano dato che erano impegnati con la World League, i Mondiali e l’Europeo, ma la coppia di punta del beach volley azzurro si è data da fare arrivando in semifinale contro Rossi-Caminati, che hanno successivamente vinto la medaglia di bronzo e poi hanno battuto in finale l’altra coppia Ranghieri-Carambula con un netto 2-0 (21-17; 21-12). Il primo set della finale è stato equilibrato sui primi punti, poi grazie agli attacchi di Lupo e ai muri di Nicolai i due riescono a portarsi sull’11-8. Ranghieri-Carambula però non mollano e a fatica si riportano in parità sul 15-15, qui la differenza la fa la visione di gioco di Lupo-Nicolai che lasciano indietro l’altra coppia azzurra e guadagnano un vantaggio che gli permette di chiudere sul 21-17.
Il secondo set invece vede partire benissimo Ranghieri-Carambula che si portano sull’8-6, ma questo piccolo vantaggio si tramuta in poco tempo in un set a senso unico per Lupo-Nicolai che di punto in punto aumentano il distacco dai propri avversari chiudendo e vincendo il tricolore sul punteggio di 21-12.
Per la coppia Lupo-Nicolai si tratta del terzo scudetto italiano, avevano già vinto nel 2009, 2013 e 2014.

Leggi anche:  Sir Perugia, Thijs Ter Horst: "Che stagione mi aspetto? Molto interessante"

LAURA GIOMBINI E AGATA ZUCCARELLI- Per quanto riguarda invece il campionato femminile a vincere l’oro sono state Giombini e Zuccarelli che hanno dovuto affrontare prima in semifinale Bonifazi-Allegretti, terze nel torneo dopo aver battuto Giogoli-Benazzi, e poi le giovani del Club Italia Piccoli-Scampoli.
Il primo set
vede le giovanissime Piccoli-Scampoli subire un break di 7-1, forse a causa dell’emozione di giocare una finale, da qui in avanti il set è a senso unico infatti Giombini-Zuccarelli non concedono nulla alle avversarie e si portano sul 19-16 per poi chiudere 21-17 il primo parziale. Nel secondo set invece dopo aver preso confidenza con il campo Piccoli-Scampoli creano non pochi problemi alle avversarie che devono faticare fino al 16 pari, qui un errore di Scampoli permette a Giombini-Zuccarelli di portarsi avanti e di vincere il tanto atteso scudetto per 21-17. Per Giombini si è trattato del secondo scudetto consecutivo ( lo scorso anno lo aveva vinto con Marta Menegatti mentre Agata Zuccarelli ha provato la gioia di vincere il suo primo tricolore.

Leggi anche:  Sir Perugia, Thijs Ter Horst: "Che stagione mi aspetto? Molto interessante"

 

  •   
  •  
  •  
  •