Crisi Casalmaggiore: le cause della disfatta

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

crisi casalmaggioreSdrammatizza sulla crisi Casalmaggiore il coach Lucchi, che accompagna alla guida della squadra il mister Abbondanza dopo il secondo 3 a 0 di fila. Per l’ex allenato di Club Italia non c’è da drammatizzare in quanto la sconfitta può starci quando una squadra è quasi totalmente nuova e quindi ha bisogno di tempo per far entrare nel team le varie pallavoliste provenienti dalle più distanti parti del mondo:

“Dobbiamo continuare a lavorare, la squadra è completamente nuova, Cyr è arrivata questa settimana…bisogna avere pazienza. Voglia e pazienza di andare avanti a lavorare anche con la consapevolezza però dei propri mezzi, con la consapevolezza di essere una squadra forte. Serve tempo ma soprattutto crederci di più. Noi tecnici vediamo durante la settimana il grosso impegno delle ragazze ma bisogna metterci più cattiveria sul campo”. (Intervista riportata dal www.legavolleyfemminile.it).

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, aggiornamento importante sulle condizioni di Miriam Sylla

Ambientamento della Cyr. Non fa una piaga la dichiarazione del vice allenatore Cristiano Lucchi che spiega come la palleggiatrice debba ambientarsi e trovare sintonia con il resto della squadra. La canadese è arrivata solo giovedì e in pratica è stata buttata nella mischia vista la brutta gara della Rondon.

Sarah Pavan non ancora al meglio. Non al meglio neanche l’altra canadese, Sarah Pavan, dalla quale ci si aspettava forse di più, ma non dimentichiamo che anche la Pavan soffre la mancanza della palleggiatrice titolare e ancora non ha i tempi giusti per entrare in sincronia con la Rondon. Con la connazionale Cyr dovrebbe andare meglio.

Primi punti per la Zeng. La Zeng doveva essere la punta di diamante da usare in alternativa alla Martinez, purtroppo ancora non è così, complice l’arrivo in ritardo della cinese e le due sfide tutt’altro che semplici che sono arrivate dal tabellone, ma la Zeng non è ancora quella che ha stupito negli ultimi mondiali. Speriamo di vederla presto perché la Pomì l’attende con ansia.

  •   
  •  
  •  
  •