Superlega volley, nella seconda giornata Perugia va a Verona, Trento a Padova

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Domenica 22 ottobre sarà già la volta della seconda giornata della Superlega volley. Il secondo weekend del massimo campionato nazionale ha avuto come antipasto il turno dei quarti di finale di coppa Italia(mai come quest’anno anticipati) che hanno ribadito la distanza che c’è e continua a esserci tra le quattro più forti(che si sono infatti qualificate alle final four) e le altre. Civitanova, Modena, Perugia e Trento, in rigoroso ordine alfabetico, sembrano pronte a cannibalizzare anche questo campionato.
Chi in quest’inizio di stagione è apparsa più in forma è la Sir Safety Perugia che non ha sbagliato un colpo finora. De Cecco e compagni andranno però su un campo difficile come quello della Calzedonia Verona. La Sir vuole continuare il percorso netto e Verona vuole riscattare l’eliminazione in coppa subita ad opera di Modena(un 3-0 senza possibilità di replica); in più sfida nella sfida tra Anzani e Birarelli, due ex del match che in estate hanno fatto lo stesso percorso, ma a parti invertite con il primo che è andato dal Veneto in Umbria e il secondo che ha fatto la strada nell’altro senso. Chi ha stentato di più in quest’avvio è la Diatec Trentino che, dopo le sconfitte in Supercoppa, è caduta in casa alla prima di campionato contro Milano. La vittoria in coppa contro Monza, con Kovacevic MVP, è un buon viatico per l’ostica trasferta a Padova dove Giannelli e compagni incontrano una squadra giovane e motivata. Questa sarà la gara scelta da Rai Sport per la diretta domenica alle ore 18. Proprio le ultime due avversarie della Diatec, Monza e Milano, si affronteranno in un derby lombardo che si preannuncia frizzante ed equilibrato: Finger e Dzavoronok da una parte, Piano e Aziz dall’altra sono pronti a darsi battaglia. Da non sottovalutare l’impegno di Civitanova che se la vedrà in casa contro Ravenna: mercoledì la Lube ha battuto nettamente la Bunge in coppa Italia(ancora con un super Juantorena), ma in campionato la musica potrà essere diversa soprattutto se gli emiliani dovessero giocare con il piglio giusto. Per Medei ci sarà il dubbio Sander-Kovar, mentre Sokolov ha recuperato e già mercoledì era in campo. L’Azimut di Stoychev andrà a Frosinone contro Sora: un inizio certamente morbido per Ngapeth e compagni che possono lavorare sull’intesa migliore in attesa degli scontri diretti. Interessante sarà poi la gara tra Piacenza e Vibo Valentia che si affrontano anche per capire il proprio livello: al momento gli emiliani sono un gradino sopra, ma le difficoltà incontrate in coppa e la settimana scorsa in campionato mostrano come Baranowicz debba trovare le giuste misure con i compagni. La LPR però potrà contare su Ludovico Giuliani, libero che ha cambiato il match di Ravenna con le sue prodezze in seconda linea. Chiude il turno la prima in casa di Castellana Grotte che sfiderà Latina: i pontini sono ancora delusi dal tie-break contro Verona gettato alle ortiche per qualche imprecisione di troppo nel finale.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente una bella notizia per Trento

Superlega volley, le partite della seconda giornata

Domenica ore 18

Lube Civitanova-Bunge Ravenna
Kioene Padova-Diatec Trentino (diretta Rai Sport)
Calzedonia Verona-Sir Safety Perugia
Argos Sora-Azimut Modena
LPR Wixo Piacenza-Tonno Callipo Vibo Valentia
New Mater Castellana Grotte-Top Volley Latina
Revivre Milano-Gi Group Monza

  •   
  •  
  •  
  •