Volley Coppa Italia, si comincia con i sedicesimi di finale

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Al via stasera la Coppa Italia di Volley 2017 con una nuova formula che aggiunge un turno e due squadre in più rispetto all’anno scorso. Si comincerà con i sedicesimi di finale, con due partite che vedranno contrapposte le ultime tre compagini della scorsa regular season, più la New Mater Castellana Grotte che prenderà il posto di Molfetta. I pugliesi saranno all’esordio contro la Kioene Padova, mentre nell’altra sfida l’Argos Sora sfiderà la Revivre Milano

Coppa Italia Volley, la nuova Milano di Giani alla prima prova

Torna sulla panchina di una squadra di club, dopo pochi mesi dal suo esonero a Verona, Andrea Giani, neo-tecnico di Milano. Il primatista di presenza con la nostra nazionale viene da un Europeo estremamente positivo con la sua Germania, condotta da underdog sino alla finale persa solo al quinto set contro la più quotata Russia. La sfida che lo attende nel capoluogo lombardo non è però meno stimolante. Ultimi nella scorsa regular season, i meneghini hanno cambiato molto nel sestetto titolare. Sono arrivati diversi giocatori con esperienza internazionale alle spalle che hanno alzato di molto il livello qualitativo del gruppo.

Leggi anche:  Champions league pallavolo femminile: bolla di Nantes per Conegliano, ecco il programma

Sarà infatti la prima per i vari Cebulj, Averill, Klinkemberg e Piano con la nuova casacca. Giani vuole risposte soprattutto da questo punto di vista, come riportato dal sito ufficiale della società: “Questa gara ci servirà per capire dove e come siamo a livello di gruppo: giocare delle gare amichevoli è un conto, scendere in campo per una gara che vale tanto è un’altra cosa”. Dall’altra parte, invece, Sora ha cambiato di meno mantenendo quell’identità e quella filosofia che le ha permesso di strappare diversi buoni risultati la passata stagione. Capitan Rosso è rimasto a guidare i suoi, mentre sono arrivati il centrale Penning e l’opposto Petkovic per sostituire i partenti Gotsev e Miskevich. Anche qua il mister Mario Barbieri mette in guardia dalle insidie della sfida: “La partita con Milano sarà per noi un bel banco di prova. Purtroppo arriviamo al match con pochi set alle spalle: ci manca ancora il ritmo gara necessario a questo livello. Milano invece ha già giocato partite importanti e abbastanza toste”.

Volley Coppa Italia, Padova è la prima avversaria della matricola New Mater

L’altro sedicesimo di finale riguarda la New Mater Castellana Grotte che sfiderà la Kioene Padova in casa di quest’ultima. C’è molto entusiasmo in casa pugliese per una nuova avventura che comincia. Il tecnico Pino Lorizio, confermato dall’anno scorso, non vuole partire sconfitto, ma vuole una squadra che lotti su ogni pallone. Il roaster è molto rinnovato rispetto allo scorso anno per poter affrontare la serie A1, ma tutti i dubbi di formazione non sono ancora stati sciolti. Pochi dubbi ci sono sul sestetto titolare per Padova che dovrebbe sfoderare la diagonale palleggiatore-opposto nuova di zecca con Travica e Nelli. Oltre a loro, primo test importante per il neo arrivato Randazzo e il libero Balaso: loro erano nel gruppo della nazionale quest’estate e hanno fatto World League, Europeo e Gran Champions Cup. Questo è l’anno del mondiale e loro vogliono assolutamente esserci.

  •   
  •  
  •  
  •