Alessia Orro carica per il derby: ‘a Busto Arsizio mi sento a casa’

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

alessia orro caricaIl derby del PalaYamamay tra Unet E-Work Busto Arsizio e Sab Legnano vedono un’Alessia Orro carica e decisa a dimostrare incontro dopo incontro quanto tiene alla maglia delle farfalle, che sente quasi come una seconda pelle:

“Mi trovo benissimo a Busto Arsizio, mi sento a casa, la società è meravigliosa e non potevo aspettarmi di meglio”.

Parole dette con il cuore da parte della giovane Alessia che sta veramente tirando fuori il meglio di se in questa stagione nonostante l’Europeo disputato a settembre che l’ha messa un po’ in cattiva luce per non essere sembrata all’altezza della situazione nella sostituzione della Malinov. In favore della Orro è il caso subito di dire che da quello che si è visto in campo un po’ tutta la squadra è apparsa sottotono nella competizione continentale, e non solo la palleggiatrice sarda che ha comunque cercato di fare la sua parte in una squadra che non ha saputo reagire alla prima difficoltà rappresentata dall’Olanda. In questo campionato Alessia ha comunque l’opportunità di giocare con un gruppo affiatato che punta alla vittoria del campionato, come non poteva capitargli con Club Italia, dove l’obiettivo era solo quello di mettersi in mostra per un’eventuale acquisto. Il grande gioco della Orro ha reso possibile l’esplosione anche di Vittoria Piani, che si è proposta al meglio come vice Diouf e che sta dimostrando di poter giocare tranquillamente al posto della più celebre compagna senza far perdere assolutamente nulla all’attacco del Busto Arsizio. L’infortunio della Diouf ha infatti reso possibile il lancio della giovane Piani che ha avuto anche la fortuna di poter contare sull’ex compagna di squadra Orro per diventare subito una delle beniamine del Busto Arsizio:

Leggi anche:  Cev Cup pallavolo femminile, domani parte la bolla di Monza: tutti i dettagli

“Per fortuna abbiamo giocato tanto assieme e so come servirla”.

Il servire la Piani è infatti un gioco da ragazzi per Alessia, che è sempre più il cuore palpitante delle farfalle.

 

  •   
  •  
  •  
  •