Novara inarrestabile: strepitosa Piccinini per la vittoria contro Filottrano

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

strepitosa piccinini Non basta una carriera importante e la Supercoppa appena vinta per una strepitosa Piccinini che porta alla vittoria la sua Novara anche in A1 contro la Lardini Filottrano per 3 a 1, davanti agli occhi estasiati dei suoi numerosi fan. Dopo un primo set regalato alle avversarie per 19 a 25, dove le pallavoliste ospiti sono riuscite a portarsi subito in vantaggio per 9 a 5 per poi dilagare 11 a 17 grazie alla strepitosa frazione di gioco che ha visto protagoniste Tomsia, Mitchem e Scuka, Barbolini inverte la tendenza della sua squadra, forse appagata per la recente vittoria in Supercoppa contro il Conegliano, proprio con la sua veterana, la grandissima Francesca Piccinini che cambia il volto dell’incontro e permette a Novara di continuare la rincorsa verso Conegliano e Scandicci che vincono nuovamente. Pessimo primo set per Paola Egonu che viene sostituita dopo ben 5 errori da Vasilantonaki , senza però cambiare il risultato del set, la greca entra infatti troppo tardi per raddrizzare un match iniziato male e finito malissimo. La Igor è apparsa infatti troppo euforica e appagata per entrare in campo con i piedi per terra, e la Lardini né ha approfittato per cercare di fare punti contro un’avversaria che aveva chiaramente la testa altrove.
Il secondo set inizia con una musica differente, con Barbolini che si affida a Francesca Piccinini e un Egonu che sembra avere finalmente la testa all’incontro. Piccinini, Egonu e Enright  portano al trionfo Novara per 25 a 15, spezzando ogni sogno della Filottrano e ristabilendo le giuste distanze tra le due formazioni in campo.
25 a 22 il terzo set, dove appare ancora ingolfata la Egunu ma sala in cattedra Francesca Piccinini che risponde colpo su colpo al testa attesa della Filottrano che cade solo alla lunga e alla distanza degli ultimi 5 punti. Veramente dura questa frazione di gioco ma con una veterana in campo come Francesca Piccinini tutto è possibile.
Quarto set combattutissimo, dove le ospiti cercano di pareggiare i set con un’ottima Scuka, e una grandissima Tomsia, 16 punti per lei, che fanno sperare Filottrano fino alla fine. Barbolini azzecca però l’arma vincente facendo entrare in campo Gibbemeyer al posto di Chirichella. La statunitense porta subito la sua formazione alla ribalta che chiude i conti portandosi in largo vantaggio grazie a Paola Egonu e soprattutto alla Enright, autrice anche dell’ultimo punto incontro cioè quello che porta la sua squadra in vantaggio per 25 a 19, seguendo la scia delle due capoliste e staccando il Busto Arsizio che ha vinto nella giornata di ieri. Veramente un incontro emozionante, che ha visto grande maturità da parte di paola Egonu, che finalmente può lottare per il titolo tra le fila di una grande squadra come Novara e grazie all’aiuto di veterane del calibro di Enright, Chirichella e Piccinini. Veramente intramontabile e strepitosa la bellissima Francesca Piccinini, che offre ancora spettacolo, nonostante l’età, e grazie sopraffina nei movimenti atletici che incantano letteralmente il pubblico. Quest’nano Francesca sta dando seriamente ragione a chi ha voluto ancora una volta puntare su di lei, continuando a collezionare vittorie e trofei grazie all’amore che nutre per questo bellissimo sport.

Leggi anche:  Allianz Powervolley Milano: recupero della quarta giornata contro Modena
  •   
  •  
  •  
  •