Superlega volley, occhi puntati su Civitanova per la nona giornata

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Domenica, come sempre, sarà il giorno dedicato alla Superlega volley. Dopo l’anticipo del venerdì che ha visto Modena vincere contro Vibo Valentia per 3-0 in una partita che ha messo di nuovo in risalto la grande intesa Bruno-Ngapeth, ci sarà un weekend ricco di temi interessanti. Il big match è ovviamente quello di Civitanova dove la Lube affronta la capolista Sir Safety Perugia. I perugini non hanno ancora perso una gara e un punto e hanno concesso agli avversari un unico, ininfluente set. Ma in casa dei campioni d’Italia si gioca, forse, la gara più impegnativa. Zaytsev e compagni sono ovviamente al top della condizione e il gioco della Sir non ha falle al momento. Ma anche i marchigiani stanno rapidamente tornando su livelli elevati e, dopo un inizio di stagione con molti alti e bassi, il successo contro Ravenna, nel recupero della seconda giornata, sembra aver certificato che Medei sta imboccando la strada giusta. Martedì ha giocato Sander tutta la gara, così come Cester: il sestetto dei padroni di casa è aperto però a possibili variazioni. Ha invece molti meno dubbi Bernardi che si affiderà ai soliti alfieri che tanto bene stanno facendo sinora. Trento invece proverà a riaffacciarsi nei quartieri alti in casa di Piacenza. La squadra di Lorenzetti è stata a un passo dal baratro, sotto di due set contro Latina. La vittoria al tie-break, però, potrebbe aver fatto cambiare il corso della stagione. Il carattere e la grinta, assenti finora, si sono rivisti e i trentini sono stati trascinati da una prova in crescendo di Eder e Vettori. Una LPR ferita dalla sconfitta subita contro Padova farà di tutto per complicare la vita a Giannelli e compagni. Ricco di spunti sarà il confronto tra la Top Volley Latina e la Bunge Ravenna. Entrambe sono due squadre dalle buone potenzialità, e con buoni margini di miglioramento. Soprattutto Latina deve ancora integrare al meglio alcuni nuovi arrivi, come Le Goff, per potersi esprimere al meglio; Ravenna ha invece trovato una buona quadratura proponendosi come una delle rivelazioni stagionali: in trasferta non vince però da inizio mese e dunque c’è voglia di tornare al successo esterno. Una prova di forza che tenteranno anche Padova e Monza rispettivamente in casa di Castellana Grotte e Blu Volley Verona per motivi diversi. La Kioene Padova partita dopo partita cresce e i tanti giovani italiani in rosa stupiscono sempre di più: da Nelli a Randazzo, da Balaso a Polo; la Gi Group Monza deve invece lasciarsi alle spalle le zone basse di classifica che certamente non gli competono visti i nomi in organico. Chiude il turno la partita di Milano tra la Revivre di Andrea Giani e i laziali della Biosì Sora. Finora Milano è stata sfortunata: pur con un buon gioco ha subito i due infortuni di Sbertoli e Fanuli chene hanno minato le certezze; così Abdel Aziz non è sempre bastato e Piano e compagni hanno probabilmente raccolto meno di quello che si meritavano in alcune circostanze. Sora cerca invece la prima vittoria stagionale: ancora è al palo con un misero punto e deve svoltare.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente torna a disposizione Tiziana Veglia

Superlega volley, orari e diretta tv della nona giornata

Venerdì 24 novembre
Tonno Callipo Vibo Valentia-Azimut Modena 0-3
Domenica 26 novembre
Lube Civitanova-Sir Safety Perugia ore 17:00 diretta Rai Sport
Blu Volley Verona-Gu Group Monza ore 18:00
LPR Piacenza-Diatec Trentino
Taiwan Excellence Latina-Bunge Ravenna
Revivre Milano-Biosì Sora
New Mater Castellana Grotte-Kioene Padova

  •   
  •  
  •  
  •