Volley A1 femminile: Casalmaggiore al tappeto; Vince ancora il Busto Arsizio

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

volley A1 femminileNon parte bene questo campionato di volley A1 femminile per la Pomì che dopo aver perso contro Conegliano e Scandicci ha fatto sperare i suoi tifosi con la vittoria contro Bergamo per poi ricadere ieri sera nell’abisso uscendo sconfitta per 3 a 1 in casa dal Monza. Il Saugella è apparso più determinato a dimostrare di essere una delle formazioni che lotterà per il vertice, al contrario il Casalmaggiore è apparso spento e meno tonico delle avversarie che si aggiudicano meritatamente il derby lombardo con i parziali di 19-25, 25-20, 21-25, 13-25. Secondo ko di fila davanti al pubblico amico per la Pomì volley, cosa che statisticamente non accadeva dalla stagione 2013-2014 quando il Casalmaggiore caddè contro il Busto Arsizio alla dodicesima giornata e con il Piacenza alla quattordicesima. A difesa del coach Abbondanza occorre specificare che la centrale Guiggi, una delle pedine fondamentali della squadra rosa, ha dovuto dare forfait prima di giungere PalaRadi per un malore. Al suo posto è scesa in campo l’esordiente Marina Zambelli. Primo set che vede la formazione di casa aggrapparsi alla Martinez e alla Pavan, con la canadese sottotono e poco incisiva. Abbondanza cambia la palleggiatrice facendo scendere in campo la canadese Cyr, ma la musica non cambia, Havelkova e Ortolani guidano la propria squadra alla vittoria. Nel secondo set la Pomì appare più tonica e in grado di ribaltare l’incontro, cosa che fa soprattutto grazie a una Pavan che appare rigenerata. Terzo set vede però nuovamente una grande prova della Ortolani e a nulla vale la tenacia rosa che deve cedere 25 a 21. Il quarto set non ha bisogno di troppi commenti in quanto il Casalmaggiore tira letteralmente i remi in barca e cade sotto i colpi delle avversarie che dilagano e vincono 25 a 13.
Busto Arsizio-Bergamo 3-1: continua invece il buon momento della Unet E-Work Busto Arsizio che supera in casa la Foppapedretti per 3 a 1, relegando Bergamo come fanalino di coda della Serie A1 con 0 punti. Bruttissimo il moneto delle bergamasche che raccolgono il quarto ko consecutivo al PalaYamamay. Per le farfalle si tratta invece della terza vittoria di fila che vale, almeno per un giorno, la vetta della classifica in attesa di Conegliano, Scandicci e Novara. Mencarelli si affida alla giovane Vittoria Piani per sostituire Valentina Diouf che ha dato forfait per un piccolo infortunio, e viene subito ripagato. La sua squadra sovrasta letteralmente le avversarie per 3 set su 4, affannando solo nella seconda frazione di gioco, dove Bergamo ha veramente tirato fuori il massimo imponendosi per 33 a 21. 25-14, 31-33, 25-11, 25-16 i parziali, che dimostrano come nel primo, nel terzo e nel quarto set non ci sia quasi stato incontro, con la coppia d’attacco formata da Bartsch e Piani che semina letteralmente il panico e mette a segno punto su punto. Ottima la prestazione della Orro, che si dimostra una palleggiatrice di altissimo livello nonché una pedina fondamentale della UYBA che ha fatto benissimo a puntare su di lei per la regia. La giovane sarda sembra essersi presa sulle spalle la squadra e ha piena sintonia con le schiacciatrici che grazie a lei vanno a punti molto facilmente.

Leggi anche:  Sir Safety Conad Perugia, domani con Ravenna a caccia di un posto in F4 di Coppa Italia
  •   
  •  
  •  
  •