Volley Femminile, Stasera alle 20.30 il big match tra Scandicci e Novara

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui


Questa sera alle ore 20.30 si disputerà la 7^ giornata del campionato Samsung Galaxy Volley Serie A . In questo primo turno infrasettimanale di mercoledì 22 novembre ci saranno ben due partite fondamentali per la Classifica: infatti le prime quattro del campionato si scontreranno e questo potrà cambiare la situazione : da una parte troviamo la Unet Yamamay Busto Arsizio contro l’Imoco Volley Conegliano, mentre dall’altra ci saranno la Savino del Bene Scandicci e la Igor Gorgonzola Novara.
Proprio quest’ultima è la gara più importante della 7^giornata: infatti sia Scandicci che Novara si trovano in seconda posizione a pari merito a solo un punto di distacco da Conegliano,che è a quota 18 punti dopo sei giornate ed entrambe vorranno sicuramente provare ad ottenere il punteggio pieno e magari superare anche la prima in classifica.
Massimo Barbolini, coach delle campionesse in carica dell’Igor Volley Novara ha così presentato la partita contro Scandicci : “Il match contro Scandicci è importante? Certamente, per noi sarà sicuramente una partita molto utile per capire a che punto siamo. Noi conosciamo i nostri limiti e sappiamo che dobbiamo lavorare per crescere, tra dicembre e gennaio ci saranno diverse partite fondamentali: la Coppa Italia e la Champions League”

Ma non si giocheranno solo questi due big match infatti ci sono altre partite che potrebbero rivelarsi fondamentali per l’andamento del campionato : la Saugella Monza ospiterà in casa propria la myCicero volley Pesaro e sicuramente sarà un match molto combattuto dato che entrambe le squadre vogliono portare a casa punti importanti, poi troveremo a confronto la LiuJo Nordmeccanica Modena contro la SAB Volley Legnano, la Pomì Casalmaggiore del nuovo coach Cristiano Lucchi si scontrerà contro la Lardini Filottrano e non per ultima la sfida tra la Foppapedretti Bergamo, alla ricerca dei primi punti, contro il Bisonte Firenze.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente una bella notizia per Trento