SuperLega Volley: La Revivre Milano torna a vincere in SuperLega

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui

L’esultanza di Milano a fine gara – foto di Alessandro Pizzi

Dopo quattro sconfitte consecutive la Revivre Milano è tornata a vincere in casa, di fronte al proprio pubblico, contro una buona Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia nell’anticipo della 7^giornata di SuperLega UnipolSai.
La squadra di Andrea Giani è riuscita finalmente a trovare il proprio equilibrio, nonostante l’assenza di Sbertoli e Fanuli, riuscendo a conquistare i tre punti fondamentali per la classifica e soprattutto per il morale dei giocatori.
Dall’altra parte invece la squadra di Tubertini non è riuscita a continuare la propria striscia positiva di vittorie, infatti ha giocato una partita molto altalenante dove Vibo ha alternato cose molto belle a cose molto brutte.

Prima del fischio d’inizio è stato premiato dalla Lega Volley Nimir Abdel-Aziz, opposto di Milano, come MVP UnipolSai del mese di Ottobre : grazie alla candidatura ricevuta e ai suoi 54 punti messi a segno nelle prime due giornate di campionato, Nimir è per adesso il miglior realizzatore della stagione e per la società meneghina si tratta del primo riconoscimento ufficiale per un proprio giocatore da parte della Lega Volley.

Leggi anche:  Cev Cup pallavolo femminile, domani parte la bolla di Monza: tutti i dettagli

LA GARA- Milano parte molto contratta nel primo set e questo permette fin da subito a Vibo di portarsi in vantaggio, nonostante i muri di Verhees e gli attacchi di Antonov, la Revivre riesce comunque a riagganciare e a rimanere incollata agli avversari sul 22 pari, nonostante ciò nel finale di set non riesce a mantenere la giusta lucidità e prima un errore di Schott in attacco ed un ace di Lecat in battuta regalano il set ai calabresi.
Nel secondo parziale Milano entra in campo in maniera diversa e lo si vede fin dai primi punti, infatti si porta subito avanti di quattro punti sul 10-6 e coach Tubertini richiama i suoi giocatori per dargli una svegliata.Al rientro in campo dopo il time-out Vibo recupera e si porta in vantaggio grazie alle battute che mettono in difficoltà la ricezione di Milano. Galassi entra al posto di Averill e piano piano Milano inizia a recuperare, alla fine due errori di Antonov ed un grande attacco di Nimir consegnano il secondo set alla squadra di casa.
Il terzo set vede combattere le due squadre punto a punto, fino al 20-19 per Vibo. Qui Andrea Giani, sceglie di interrompere la battuta di Antonov, e la scelta ha successo perché successivamente una buona ricezione di Piccinelli e l’attacco di Galassi permettono a Milano di riportarsi avanti per 22-21. Nimir ed un errore in battuta di Lecat regalano il terzo parziale a Milano che si ritrova così a guidare la gara.
Il quarto set vede i padroni di casa partire con un vantaggio di 6-2, grazie agli errori di Vibo e soprattutto grazie alle battute insidiosi di Galassi. Nonostante il vantaggio di 10-6 Milano fatica ad andare avanti e questo permette ai calabresi di riavvicinarsi notevolmente, ma ancora una volta Galassi a muro riesce a rimettere le cose a posto. Sul 18 pari Vibo sembra avere la meglio, ma i ragazzi di Giani ci credono e dopo una difesa punto di Piccinelli sul 22-21, un altro ace di Galassi sul 24-21 ed infine il muro di Matteo Piano chiudono definitivamente la gara.

  •   
  •  
  •  
  •