Azimut Modena, la società prende posizione sul caso Ngapeth

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Fonte foto: pagina facebook Azimut Modena

Prende posizione l’Azimut Modena sul caso che ha visto coinvolto negli ultimi giorni Ervin Ngapeth e, in misura minore, ance il fratello Swan. Nei giorni scorsi, infatti, era apparso sul “Resto del Carlino” un articolo che riportava di alcune frizioni tra il campione francese e l’allenatore Radostyn Stoycev, culmine di un periodo non certo pacifico per il martello che si è visto anche ritirare la patente. E proprio in merito a queste notizie, riprese, rilanciate e approfondite anche su altre testate, che l’Azimut Modena ha voluto far chiarezza con un comunicato ufficiale apparso sul sito del club nella giornata di ieri. Si legge infatti che:

Nella mattinata di venerdì i giocatori Earvin e Swan Ngapeth hanno bruscamente affrontato – in un momento di confronto – l’allenatore Radostin Stoytchev manifestando a lui e successivamente ai vertici della società l’intenzione di non proseguire il loro rapporto con il club. Decisione a cui ha fatto seguito l’assenza di entrambi all’allenamento nel pomeriggio di venerdì, della seduta del sabato e della domenica. Il tutto a conclusione di una travagliata settimana dove il tesserato Earvin Ngapeth era già rientrato in ritardo di una giornata (mercoledì) sul permesso di due giorni concesso dal tecnico dopo il successo di Perugia.

La frattura, a questo punto, sembra davvero insanabile e sembra destino che i fratelli Ngapeth lasceranno Modena in breve tempo alla ricerca di un’altra destinazione con la società che appoggia in toto il proprio allenatore.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, finalmente una bella notizia per Trento