Cade Novara: Chirichella e compagne si inchinano a un’ottima Imoco

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

Cade NovaraNon ce la fa la Igor Gorgonzola di Cristina Chirichella contro la spietata Imoco Conegliano che vince anche in trasferta. Cade Novara in una sorta di passaggio del testimone per chi debba essere leader in A1, con le pantere che vogliono riacciuffare uno scettro perso proprio contro le piemontesi un anno fa. Per mantenere il primato in classifica contro le seconde e acerrime nemiche del Novara l’Imoco schiera Wolosz-Nicoletti, Danesi-De Kruijf, Bricio-Hill e libero Moki De Gennaro. Formazione tipo per le venete chepartono però male e subiscono lo spint iniziale della formazione di Barbolini. La Enright macina punti e porta la sua squadra sul 9 a 6. Serve un’ottima Danesi per riagguantare la parità e passare anche in vantaggio prima che capitan Chirichella inizi una serie di muri che demoralizzano gli attacchi dell’Imoco. 25 a 20 il risultato della prima frazione  di gioco con una Cristina super che fan ben sperare il pubblico del PalaIgor. Anche il secondo set vede un inizio sprint del Novara con una strepitosa Paola Egonu, ma le pantere arginano gli attacchi dell’ex Club Italia con le bellissime prove De Kruijf. La Plak cerca di mantenere in corsa Novara ma il risultato sorride all’Imoco che vincono il secondo set per 25 a 19 strameritando. Le manovre di Santarelli sono d’applauso e le pantere graffiano più forte di Chirichella e compagne nonostante il buon fine set dell’eterna Piccini che prova a far sperare le sue compagne fino all’ultima battuta. Terzo set all’insegna di una splendida Egonu che ben supportata dall’intramontabile e stupenda Piccinini riescono a mandare letteralmente in crisi la difesa delle pantere che non riescono né a mordere né a mantenere i colpi della squadra di casa che dilaga per ben 25 a 16, concedendo pochissimo a Danesi e compagne che fanno probabilmente il set più brutto di questo campionato. Il quarto set vede un testa a testa spettacolare che vede da un lato Plak e Egonu confrontarsi contro Bricio Asia Wolosz che macinano punti su punti. Il risultato sorride a favore delle ospiti per 25 a 23 grazie anche alla splendida prestazione di Moki De Gennaro, il libero delle pantere che in pratica chiude la saracinesca agli attacchi delle avversarie per più di un occasione, regalando l’accesso al tie-break all’Imoco. Nel quinto set la De Kruijf e la De Gennaro tengono alta la concentrazione delle compagne che non si lasciano intimorire dagli attacchi molto potenti dell’olandese Plack e soprattutto di paola Egonu, che in questa stagione sta tirando fuori il meglio di se dimostrando di essere la pedina giusta per l’attacco della nazionale ai mondiali in Giappone.  Il 10 15 finale da via libera ai festeggiamenti veneti che grazie alla vittoria solo al tie-break di Scandicci mantiene a buona distanza le dirette avversarie. Soddisfattissima Samanta Fabris, che si dimostra essere la MVP del match nonostante abbia iniziato dalla panchina:

“Siamo molto contente di questa vittoria, abbiamo fatto una gran bella partita contro un’avversaria fortissima. All’inizio le due squadre non hanno giocato benissimo, qualche errore di troppo c’è stato, poi è stata una crescita generale e si è visto un grande spettacolo nel finale. Sono contenta del risultato, siamo un bel gruppo e questa vittoria era importante per noi, ora vedremo di fare il bis mercoledì al Palaverde in Champions.”(Intervista riportata dal sito www.imocovolley.it).

  •   
  •  
  •  
  •