Crollo Club Italia: tie-break letale per le azzurrine

Pubblicato il autore: Christian Vannozzi Segui

ko club italiaFinisce con una sconfitta il match contro la Zambelli Orvieto, un vero e proprio crollo Club Italia al tie-break dove si impongono le ospiti infrangendo i sogni delle azzurrine. Si tratta della terza vittoria consecutiva al Centro Pavesi per Orvieto che raggiunge in classifica proprio le azzurrine di Club Italia. E’ la sesta vittoria stagionale per le umbre che iniziano ad avere più fiducia in se stessa e di conseguenza entrano prepotentemente nel campionato di A2. Per le azzurrine è il caso di segnalare la bella prova della centrale Fahr Sarah, che tiene praticamente unita la sua squadra nonostante i numerosi abbagli che permettono a Orvieto alla fine di vincere al quinto set, frazione di gioco dove le ragazze di Bellano sono apparse stanche e demotivate, forse per paura di non riuscire a portare a casa il risultato, cosa che purtroppo si è verificata proprio per mancanza di concentrazione. Molto delusa la schiacciatrice Sylvia Nwakalor, che rilascia la seguente dichiarazione:

Leggi anche:  Sir Safety Volley Perugia, Colaci e Travica: "Perugia darà il massimo nel rush finale"

“A caldo c’è parecchio dispiacere per aver perso una partita in cui siamo sempre state a contatto con le avversarie. Abbiamo avuto un rendimento altalenante: alcuni set li abbiamo giocati molto bene, in altri ci siamo bloccate al primo errore, non riuscendo più a riprendere il ritmo. Dovremo lavorare di più su questo aspetto. Ora comunque non ci demoralizziamo e pensiamo alla prossima: andremo in campo cariche per tornare subito a vincere”.

Capisce il momento di panico in campo delle azzurre e spera che le cose si possano migliorare al più presto. L’azzurrina capisce che Club Italia Crai abbia un problema soprattutto di testa, cosa che è costata la vittoria in questo ultimo incontro. E’ sicuramente un peccato vedere in A2 una squadra come Club Italia che negli ultimi anni ha dato pallavoliste alla nazionale come Alessia Orro, Ophelia Malinov, Paola Egonu, e Ilaria Spirito, tutte ormai a pieno diritto in nazionale, speriamo che possa presto risalire in A1.

  •   
  •  
  •  
  •