Superlega volley, comincia il girone di ritorno

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui


A pochi giorni dall’ultima giornata del girone di andata il campionato di Superlega volley compie il giro di boa della regular season. Saranno altri mesi molto intensi quelli che attenderanno le quattordici squadre ancora tutte in lizza per conquistarsi un posto tra le otto che accederanno ai playoff. Ogni partita, ogni set, può avere quindi delle ricadute a lungo termine e i punti, da qui alla fine, peseranno di certo di più. Chi è in testa, dopo l’ultima giornata, e ci vuole rimanere, è la Sir Safety Perugia che affronterà in una gara tutt’altro che scontata la Kioene Padova. Sarà la terza volta che le due squadre si incroceranno in stagione: oltre alla gara di andata c’è stato anche il quarto di finale in coppa Italia. In entrambi i confronti la Sir ha vinto nettamente con il punteggio di 3-0. Ma ora Padova arriva nel miglior momento della stagione dopo una vittoria di assoluto prestigio in casa di Modena. I patavini arrivano forti del proprio stato di forma: Randazzo e Nelli trascinano una squadra giovane e che ha trovato in Travica un leader carismatico. Sarà previsto il sold out nel palazzetto veneto per la partita che si preannuncia come la più bella dell’intero turno. Torna in casa propria invece la Lube Civitanova che deve riscattare la sconfitta subita al tie-break contro Castellana Grotte. L’incidente di percorso in terra pugliese non era certamente previsto da Medei che però è conscio dello stato di salute non ottimale di alcuni tra i suoi migliori elementi. Non è il caso di rischiare nuovamente e così in campo, fisico permettendo, scenderanno tutti i migliori. Sicuramente Micah Christenson in palleggio, quasi Sokolov, mentre Sander dovrebbe ancora rimanere fermo. Si attende una risposta di carattere invece dalla Tonno Callipo Vibo Valentia con il presidente che, dopo l’ultima gara, non è stato tenero con i propri giocatori puntando il dito contro la totale mancanza di gioco e di amalgama nel gruppo.
Chi deve riscattarsi è anche Modena che, chiuso(almeno per il momento) il caso Ngapeth, può tornare a concentrarsi sugli aspetti legati al campo. Non ha avuto molto tempo per lavorare comunque Radostyn Stoycev che però, potrà tornare a contare probabilmente sul tanto discusso francese. Castellana Grotte ha appena battuto Civitanova e il Palaflorio è in attesa di un’altra impresa dei suoi ragazzi. Contro Milano cerca il settimo acuto di fila invece Trento che non si vuole più fermare. Contro Sora c’è stato un set abbondante di black-out dopo il quale però gli uomini di Lorenzetti hanno riattaccato la sfida vincendo con autorità e qualità. La qualità di Uros Kovacevic sempre più leader in campo, così come Simone Giannelli, finalmente ai livelli che gli competono. Piacenza contro Ravenna è sfida da metà classifica tra due squadre che vogliono spiccare il volo e, soprattutto la LPR, cercano qualche acuto importante, mentre tra Sora e Monza ci sono in palio punti preziosi per rilanciarsi, all’inizio del girone di ritorno, in ottica playoff. Chiuderà il turno Verona contro Latina, ma solo il 25 gennaio: il campo scaligero non è infatti disponibile per la data odierna e così la Superlega volley dovrà farsi da parte.

Superlega volley, programma e diretta tv del turno

Sabato 30 dicembre
Revivre Milano-Diatec Trentino ore 16:30
Castellana Grotte-Azimut Modena ore 18:00
Lube Civitanova-Tonno Callipo Vibo Valentia
LPR Piacenza-Bunge Ravenna
Biosì Sora-Gi Group Monza
Kioene Padova-Sir Safety Perugia ore 18:15(diretta Rai sport)
25 gennaio
Calzedonia Verona-Taiwan Excellence Latina(diretta Rai sport)

  •   
  •  
  •  
  •