Volley, grande festa a Bergamo per l’All Star Game. Successo delle stelle italiane al tie-break

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui

all star game
Una vera e propria parata di stelle ha illuminato Bergamo dove sabato scorso è andato in scena il Samsung Galaxy All Star Game. In un PalaNorda gremito e vestito a festa, teatro dei grandi successi della Foppapedretti, le protagoniste italiane e straniere del campionato di A1 si sono calate perfettamente nell’atmosfera natalizia regalando spettacolo e strappando applausi per i gesti tecnici sul taraflex e per come hanno saputo scherzare e coinvolgere il pubblico sugli spalti, che per l’occasione ha interpretato il ruolo di “Video Check” alzando pannelli bianchi o blu per esprimere il proprio giudizio sulle palle in/out. Anche gli allenatori Davide Mazzanti (Italia) e Marco Fenoglio (Resto del Mondo) sono sempre stati sul pezzo con simpatici siparietti in panchina, ma soprattutto per una volta rilassati in una serata di spettacolo e divertimento.

Leggi anche:  Pallavolo femminile A1, serataccia per Brescia, ecco cosa è successo

Nel corso dell’esibizione entrambe le squadre hanno dato sfogo a diversi esperimenti: si è così potuto apprezzare Giulia Leonardi improvvisarsi sia schiacciatrice che centrale, Kimberly Hill palleggiare, Robin de Kruijf attaccare la pipe…
Un copione pressoché scontato ha portato la sfida al tie-break vinto ai vantaggi per 19-17 dalle azzurre. E alla fine tutte sul palco, italiane e straniere, per alzare il trofeo sotto la neve che cadeva dentro al PalaNorda. Ancora una volta a vincere è stato soprattutto lo sport e per gli appassionati di volley è stato sicuramente il miglior regalo sotto l’albero di Natale.

Nel corso della serata il direttore generale della Lega Volley, Piero Rebaudengo, ha annunciato in diretta televisiva che la Final Four di Coppa Italia femminile si giocherà al PalaDozza di Bologna il 17 e 18 febbraio 2018.

Leggi anche:  Allianz Powervoley Milano: Perugia - Milano 3 - 1

IL TABELLINO
ITALIA – RESTO DEL MONDO 2:1 (25-21, 17-25, 19-17)
ITALIA: Malinov 1, Loda 7, Chirichella 1, Egonu 7, Marcon 2, Stufi 4, Sirressi (L), Mingardi 7, Ortolani 3, Cambi 2, Bonifacio 2, Spirito (L), C. Bosetti, Caracuta, Sorokaite n.e. All. Davide Mazzanti.
RESTO DEL MONDO: Stevanović 7, Carlini, Bartsch 1, Heyrman 6, Haak 8, Hill 4, Leonardi (L), de Kruijf 6, Nizetich 4, Hancock 3, Ščuka 1, Tomsia 1, Parrocchiale (L), Papafotiou. All. Marco Fenoglio.

  •   
  •  
  •  
  •