Volley, Ivan Zaytsev “Per l’azzurro farei qualsiasi cosa”

Pubblicato il autore: Marco Roberti Segui

Ivan Zaytsev alla schiacciata(fonte foto: sito ufficiale CEV.lu)

Ivan Zaytsev fa sempre parlare di sé. Sia in campo, dove ieri con la sua Sir Safety Perugia ha raccolto un’importantissima affermazione esterna europea(contro il Fenerbahce) riscattando il grave passo falso contro Modena, sia sulla carta stampata perché ha rilasciato un’interessante intervista al quotidiano di Torino “La Stampa” nella quale ha toccato vari temi tra cui, ovviamente, quello della nazionale. “Io e il presidente Cattaneo abbiamo chiarito. Siamo sulla stessa linea: trovare una soluzione per l’inizio estate. Il problema è medico-funzionale, non di sponsor. Il mio contratto con l’Adidas non mi obbliga a usare quelle scarpe in Nazionale: sono azzurro da anni e conosco le regole” ha così dichiarato sulla querelle delle scarpe che lo aveva visto coinvolto lo scorso anno e che gli aveva impedito di essere presente nella World League e al successivo Europeo. Ma per il Mondiale in casa, lo Zar vuole esserci a ogni costo :”Non mi immagino un Mondiale senza di me. Per l’azzurro farei qualsiasi cosa. Sarà un’occasione d’oro per tutti, dopo un’estate travagliata”. L’opportunità di giocare in Italia, davanti a un pubblico caloroso e numeroso è troppo grande per lasciarsela sfuggire e Ivan Zaytsev è pronto a rimettersi la maglia azzurra e riprendere il suo posto, probabilmente come opposto, nel sestetto titolare di Gianlorenzo Blengini. Anche il suo ruolo è ovviamente materia di discussione, ma Zaytsev non si pente di aver abbracciato anche la carriera in posto 4, seguito e guidato “Da chi nel ruolo è stato un grandissimo: Lorenzo Bernardi“. Infine, interessanti anche le dichiarazioni sui suoi tatuaggi pubblicitari, una mossa che ha fatto tanto discutere nelle scorse settimane, ma che il giocatore difende perché: “Le regole non lo vietano e io con la mia società ho definito l’utilizzo della mia immagine”.

  •   
  •  
  •  
  •