Volley, rinforzi “made in USA” per Conegliano e Modena

Pubblicato il autore: Damir Cesarec Segui
simone lee

Simone Lee con la maglia di Penn State

Sebbene la sessione del mercato invernale si aprirà appena il primo giorno del nuovo anno, alcune società del campionato di Serie A1 sono già molto attive con movimenti sia in entrata che in uscita. Tra queste troviamo l’Imoco Conegliano che ha ufficializzato l’arrivo della giovane promessa del volley statunitense Simone Lee la quale andrà a rinforzare il reparto di posto 4 della squadra di Daniele Santarelli, rimasto orfano per tutta la stagione dell’americana Megan Easy per la frattura al tendine d’Achille. La 21.enne del Wisconsin ha appena terminato il proprio percorso universitario dove con la maglia di Penn State (peraltro lo stesso college frequentato dalla Easy) ha raggiunto le semifinali della NCAA, ed è stata inoltre inserita nel sestetto ideale del campionato universitario. Nel 2012 è entrata nel giro della nazionale a stelle e strisce con cui ha vinto l’oro ai Campionati continentali Norceca U18 nello stesso anno, mentre in quello seguente ha conquistato la medaglia d’argento ai Mondiali U18.

Due settimane fa il copresidente della società veneta Pietro Maschio era volato negli USA per seguire da vicino la Final Four della NCAA dove è rimasto folgorato dalla giovane banda. “Ho seguito anche un paio di altre atlete – sottolinea dalle colonne de ‘La Tribuna di Treviso’ – ma la Lee mi ha impressionato. E’ fortissima”.
Il suo arrivo esclude di fatto quello di Miriam Sylla, che nei giorni scorsi alcuni siti di volley davano in procinto di passare in gialloblu. “Lo escludo categoricamente – chiarisce Maschio -. Non ne ho parlato con Bergamo e comunque non ci interessa”.

Modena, arriva Symone Abbott
Arriva dagli Stati Uniti anche il nuovo innesto della Liu Jo Nordmeccanica Modena. Dopo che il presidente onorario Vincenzo Cerciello si era lasciato andare a una rivelazione alla “Gazzetta di Modena” (“Un regalo di Natale ai tifosi? Una giocatrice ha già firmato ed è americana”), ora è arrivata anche la conferma ufficiale: si tratta della schiacciatrice Symone Abbott proveniente dalla Northwestern University di Chicago. Anche la 21.enne del Michigan si è messa in luce nel corso dell’ultimo campionato della NCAA dove ha ricevuto l’All American Honorable Mention, riconoscimento assegnatole dall’associazione nazionale degli allenatori. Con l’arrivo della Abbott molto probabilmente una tra le serbe Jovana Vešović e Mina Tomić lascerà la società emiliana.

Difficoltà economiche per Legnano?
Per due americane che arrivano ce ne sono altre due che hanno salutato il nostro campionato. Andrea Drews e Sonja Newcombe hanno infatti rescisso il loro contratto con la SAB Legnano. Se per la prima un addio era piuttosto scontato dal momento che è stata chiusa da Camilla Mingardi, lo stesso non si può dire della seconda. La Newcombe era la capitana della squadra e il suo addio andrà inevitabilmente a compromettere la corsa salvezza della matricola lombarda, che fin qui stava disputando un ottimo campionato chiudendo la regular season in nona posizione e sfiorando la qualificazione ai quarti di finale della Coppa Italia.
Il timore dei tifosi è che dietro questo doppio addio potrebbero celarsi problemi finanziari. Nel frattempo la Newcombe è volata in Brasile dove ha raggiunto un accordo fino al termine della stagione con il Minas, allenato dall’ex tecnico della Foppapedretti Bergamo Stefano Lavarini.

Laura Dijkema ancora senza squadra
La finestra del mercato di gennaio potrebbe riservare diverse sorprese e graditi ritorni in quanto ci sono giocatrici svincolate che potrebbero fare comodo a molte squadre come le schiacciatrici Carolina Costagrande, Valentina Fiorin, Cristina Barcellini e la centrale Giulia Pisani (in un primo momento sembrava destinata alla Lardini Filottrano). Ma soprattutto la regista Laura Dijkema, rimasta inspiegabilmente senza squadra dopo aver trascinato la Igor Gorgonzola Novara al suo primo storico scudetto e la nazionale olandese all’argento europeo. E sono in tanti a chiedersi come sia possibile che una delle palleggiatrici più forti in circolazione non abbia ancora un contratto per la stagione in corso.

  •   
  •  
  •  
  •