Volley femminile play off: Conegliano vince lo scudetto 3-1

Pubblicato il autore: manuela71 Segui

In un Palaverde sold out si è disputata la quarta partita finale scudetto tra Imoco Conegliano e Igor Gorgonzola Novara. Gli arbitri del match sono stati Saltalippi che ha arbitrato la sua ultima gara e Santi.
Santarelli l’allenatore di Conegliano schiera in campo: Wolosz, Melandri, Bricio, Fabris, Danesi, Hill, libero De Gennaro.
Barbolini allenatore di Novara mette in campo: Skorupa, Chirichella, Egonu, Piccinini, Gibbemeyer, Enright, libero Sansonna.
Il primo set inizia con un attacco di Egonu e uno di Bricio. Novara si porta avanti 2-4 con un errore di Bricio, ma Conegliano pareggia con un muro di Fabris. Il set continua in equilibrio fino all’8-8 con un pallonetto di Wolosz. Le pantere allungano con un pallonetto di Bricio e vanno sul 15-10. Due attacchi di Egonu siglano il 18-16. Due errori di Fabris e due muri di Chirichella portano il punteggio a 22-22. Il match continua in equilibrio e si chiude ai vantaggi con il punteggio di 28-26, grazie ad un attacco out di Egonu.
Il secondo set inizia in equilibrio fino al 4-4 con un muro di Wolosz. Novara inizia ad attaccare e sigla il secondo break 14-16 con un attacco di Piccinini. Le pantere incitate dai tifosi rimontano e siglano il terzo break con il punteggio di 21-18. Il set si chiude 25-21 con un attacco out di Egonu.
Nel terzo parziale Novara si porta avanti e sigla il primo break 5-8 con un primo tempo di Gibbemeyer. Conegliano contrattacca e accorcia le distanze, ma Novara che ha l’ultima possibilita di riaprire la partita si porta sul 12-18. Le pantere reagiscono e con un muro di Danesi si portano sul 20-21. Il set si chiude con il punteggio di 22-25 grazie ad un attacco di Egonu.
Il quarto parziale inizia in parità 4-4 con due errori di Egonu e Bricio. Fabris stellare prende in mano la squadra e sigla l’8-6. Le venete non lasciano spazio alle avversarie, conquistano anche il secondo break con il punteggio di 16-10 con un muro di Danesi. Barbolini chiede il time out per spronare le ragazze. Fabris con quattro ace fa volare il punteggio sul 21-11, mentre Piccinini segna l’ultimo punto ed è 22-12. Il finale è uno spettacolo, due lunghe azioni tengono il fiato sospeso. Un muro di Danesi e un attacco di seconda di Fabris chiudono il set 25-12.
Conegliano vince lo scudetto 3-1 con i parziali di 28-26; 25-21; 22-25; 25-12.

  •   
  •  
  •  
  •