Parisse: “Giocare contro il Sudafrica è un privilegio”

Pubblicato il autore: Davide Grassi Segui

Scrum

“Il bilancio di queste settimane, per ora, è positivo: abbiamo trovato coesione, siamo tornati su livelli che avevamo già dimostrato ma che negli ultimi mesi non eravamo riusciti a confermare. Ci aspetta una gara molto fisica, contro un XV sudafricano forte ed organizzato in ogni area del gioco, sono secondi nel ranking e noi quattordicesimi ma dobbiamo scendere in campo con lo spirito di chi vuole portare a casa la vittoria, sarebbe un errore sentirci battuti in partenza”.

Parola di Sergio Parisse, capitano della Nazionale italiana di rugby, che oggi a Padova sfida il fortissimo Sudafrica.

“Abbiamo avuto un’ottima settimana qui a Padova e voglio ringraziare la città per la splendida accoglienza che ci ha riservato. Sappiamo che domani l’Euganeo offrirà una cornice di pubblico importante, per noi atleti è sempre importante poter contare sul supporto del pubblico, specialmente per una partita di alto livello come quella che ci aspetta domani”, spiega il capitano, che oggi festeggia sessanta presenze in azzurro.

“Ci sono le condizioni per fare una buona partita –continua Parisse- e non vedo l’ora di scendere in campo. Giocare contro il Sudafrica è un privilegio per ogni rugbista, sono una delle squadre più forti al mondo. Il confronto con Vermeulen, il mio diretto avversario? Io, come ogni mio compagno, voglio sempre impormi nella sfida con la mia controparte. Sicuramente Duane è un ottimo atleta, sta attraversando un gran momento ma non penso troppo a queste cose, preferisco rimanere concentrato sulla prestazione che dobbiamo offrire come collettivo”.

  •   
  •  
  •  
  •