Italrugby, Geldenhuys suona la carica: “Sono un leader nel fare più che nel parlare. Sabato voglio la prima vittoria da capitano”

Pubblicato il autore: Francesco Pellicori Segui

 

impresa Italrugby

Italrugby. In vista del test match di sabato 22 tra Italia e Scozia che si disputerà allo stadio Olimpico di Torino alle ore 20:00, a parlare è il campione sud africano in forza alla selezione azzurra agli ordini del CT Brunel, Quintin Geldenhuys. La seconda linea si appresta a disputare la sua quarta partita da capitano dell’Italrugby e afferma che sarà una partita impegnativa sotto il punto di vista fisico e bisogna affrontare questi test match con la mentalità giusta per vedere cosa funziona e cosa va migliorato in vista dei Mondiali di Rugby in programma a settembre. A chi gli chiede quale potrà essere la chiave tattica del match, egli risponde: “Prendere touche, mischie e poi la difesa. Voglio il mio primo successo da capitano, sono un leader del fare più che nel parlare. La nostra squadra è forte, in due mesi e mezzo di ritiro siamo diventati un gruppo affiatato, una famiglia. Sabato contro la Scozia vogliamo fare 80 minuti di buon rugby

Idee chiare, dunque, per la prima linea sud africana che lancia l’Italrugby alla vigilia del primo dei tre test match in vista della World Cup 2015 in programma dal 18 settembre al 31 ottobre nel Regno Unito.

  •   
  •  
  •  
  •