Rugby World Cup 2015, viaggio dentro la competizione prossima al via

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

 

 


coppa-del-mondo-rugbyVenti nazionali, quarantotto partite, tredici stadi che tremeranno sotto la spinta delle mischie, un solo obiettivo. Quello di vincere l’ottava edizione dei Campionati del Mondo di rugby.  E’ ormai quasi finita l’attesa per l’avvia dell’attesissimo torneo che decreterà la squadra più forte nel mondo della palla ovale. A fare da teatro alle orgogliose e appassionanti sfide sarà una delle patrie del rugby, il Regno Unito che per oltre un mese catalizzerà su di se l’attenzione di tutti gli amanti di questo nobile sport nell’attesa di conoscere quale sarà il quindici che porterà a casa l’ottava Coppa del Mondo. L’inizio del torneo è fissato al 18 settembre mentre la finalissima si giocherà il 31 ottobre nell’incantevole e magico scenario di Twichenham. Le formazioni che prenderanno parte alla competizione sono venti, uscite fuori dai gironi di qualificazione  della Coppa del Mondo di Rugby del 2011 e dalla fase eliminatoria dei Mondiali di 4 anni fa . Fari puntati, ovviamente, sui campioni in carica della Nuova Zelanda che proveranno a conquistare il loro terzo titolo mondiale. L’aria di ” casa”, però, potrebbe spingere Inghilterra, Galles ed Irlanda verso un’impresa che avrebbe comunque dello “storico”.   E poi c’e anche l’Italia di Jacques Brunel , inserita tra le grandi del Mondo ma che avrà un difficilissimo compito. Onorare la maglia e la storia recente del proprio movimento che ha fatto passi da gigante nell’ultimo quindicennio senza trovare però mai quello scatto in grado di garantire lo stabile inserimento tra le ” grandi” nazionali europee.  Queste le venti partecipanti alla Coppa del Mondo 2015 :  Nuova Zelanda (Campione del mondo 2011), Francia ( finalista), Australia ( Terza classificata), Galles ( Quarta classificata), Sudafrica (Quarterfinalista), Inghilterra ( Quarterfinalista e nazione organizzatrice), Irlanda ( Quarterfinalista), Argentina ( Quarterfinalista), Scozia ( Terza classificata nel girone di qualificazione, Samoa (Terza classificata nel girone di qualificazione),  Italia (Terza classificata nel girone di qualificazione), Tonga (Terza classificata nel girone di qualificazione),  Canada (Qualificata continente americano come America1),  Georgia (Qualificata continente europeo come Europa1),  Romania (Qualificata continente europeo come Europa2),  Stati Uniti (Qualificata continente americano come America2),  Giappone (Qualificata continente asiatico come Asia1),  Figi (Qualificata continente oceanico come Oceania),  Namibia (Qualificata continente africano come Africa 1), Uruguay (Qualificata come vincitrice del ripescaggio).

 La formula del torneo prevede lo svolgimento di un primo turno a gironi con le venti squadre inserite in quattro raggruppamenti. Sono previste dieci partite per girone. Le prime due di ogni raggruppamento otterranno il pass per i quarti di finale, in programma a partire  dal 17 ottobre. Questi i gironi della prima fase :

Gruppo A  : Australia, Galles, Inghilterra, Figi, Uruguay

Gruppo B : Sudafrica, Samoa, Scozia, Giappone, Stati Uniti

Gruppo C : Nuova Zelanda, Argentina, Tonga, Georgia , Namibia

Gruppo D : Francia , Irlanda, Italia, Canada, Romania

La Coppa del Mondo di rugby 2015 sarà uno spettacolo globale  che verrà fortemente sostenuto anche dall’entusiasmo e dall’euforia che sarà presenti sugli spalti dei tredici stadi che ospiteranno le 48 partite in programma.  Da sempre il tifo anglosassone rappresenta la marcia in più di questo sport con i supporters del Regno Unito che colorano gli stadi di tutto il mondo in occasione dei più importanti match di questo sport. Ed un Mondiala in casa loro darà ovviamente la possibilità di produrre un’esaltazione contagiosa all’interno di tutti gli impianti da gioco.  Saranno undici le città interessate dai match, con Londra che farà la parte del leone mettendo a disposizione tre stadi per le gare della Coppa del Mondo. Questa la geografia della Coppa del Mondo 2015 :

Londra:  Twickenham ( 82000 spettatori) , Wembley ( 90000 spettatori) , Olympic Stadium ( 54000 spettatori)

Cardiff: Millennium Stadium ( 74500 spettatori)

Manchester : City of Manchester Stadium ( 56000 spettatori)

Newcastle : St James’ Park ( 52387 spettatori)

Birmingham : Villa Park ( 42788 spettatori)

Leed : Elland Road ( 37900 spettatori)

Leicester : Walkers Stadium ( 32262 spettatori)

Brighton : Falmer Stadium ( 30700 spettatori)

Milton Keynes : Stadium:Mk (30500 spettatori)

Gloucester : Kingsholm Stadium ( 16500 spettatori)

Exeter : Sandy Park ( 12500 spettatori)

 

  •   
  •  
  •  
  •