Coppa del Mondo di rugby 2015: i precedenti e le statistiche della finale 3° posto Sudafrica-Australia

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

sudafrica-argentina
Siamo ormai arrivati alle battute conclusive di questa ottava Coppa del Mondo di rugby, che in questi ultimi due giorni emetterà i verdetti più importanti.
In attesa della finalissima di sabato a Twickenham, domani andrà in scena la finale per il 3° e 4° posto nel nuovo Olympic Stadium di Londra, che vedrà opposte le perdenti delle due semifinali: il Sudafrica di Heyneke Meyer si è dovuto arrendere agli All Blacks nella battaglia di Twickenham, perdendo 18-20 nonostante i 5 calci piazzati di Pollard (sono risultate decisive le due mete neozelandesi, mentre i sudafricani sono rimasti a secco). L’Argentina di Daniel Hourcade invece è uscita a testa alta contro l’Australia (forse la migliore squadre del torneo per continuità di bel gioco espresso): nonostante il parziale pesante di 29-15 i Pumas sono stati sempre in partita, lottando con grande grinta e cattiveria su ogni pallone, ma nulla hanno potuto contro il pacchetto offensivo dei Wallabies autori di 4 mete.

I PRECEDENTI – Negli ultimi dieci precedenti ufficiali, tra Rugby Championships e Sevens World Series, il bilancio è decisamente a favore del Sudafrica che ha battuto 9 volte l’Argentina, venendo però sconfitta nell’ultimo incontro giocato ad agosto (vinto dagli argentini 37-25).
Nella storia della Coppa del mondo di rugby, Springboks e Pumas si sono trovati di fronte soltanto una volta nelle sette precedenti edizioni.
Durante la Coppa del Mondo di rugby del 2007 le due squadre si ritrovarono di fronte in semifinale a Saint-Denis, sapendo già che il vincitore avrebbe giocato la finalissima contro l’Inghilterra.
L’Argentina, una delle sorprese di quell’edizione e arrivata per la prima volta in semifinale, fu travolta 37-13 dai sudafricani che misero a segno 4 mete contro una sola dei sudamericani.
Una settimana dopo gli Sprinboks vinsero contro l’Inghilterra il loro secondo titolo mondiale.

CURIOSITA’ E STATISTICHE – Sudafrica e Argentina hanno disputato una sola finale per il 3° posto a testa, riuscendo in entrambi i casi a vincerla.
Nel 1999 il Sudafrica campione in carica dopo aver perso la semifinale nei tempi supplementari contro l’Australia conquistò la medaglia di bronzo battendo a Cardiff la Nuova Zelanda per 22-18.
Gli argentini invece nel 2007, dopo aver perso la semifinale contro il Sudafrica, conquistarono la loro prima medaglia in un Mondiale battendo i più quotati rivali della Francia (paese ospitante della competizione), superando i Galletti al Parco dei Principi con un sonoro 34-10 (mettendo a segno 5 mete contro la sola meta dei Blues).

Le squadre che hanno giocato più volte la finale valevole per il 3°e 4° posto nella Coppa del Mondo di rugby sono Nuova Zelanda e Francia, con 3 “finaline” all’attivo. La squadra con più piazzamenti sul terzo gradino del podio è (a sorpresa) la Nuova Zelanda, che ha vinto per due volte la finale di consolazione (battendo nel 1991 la Scozia e nel 2003 la Francia) e piazzandosi una volta al 4° posto (perdendo proprio contro il Sudafrica nel 1999). Al contrario la Francia ne ha perse due (nel 2003 contro la Nuova Zelanda e nel 2007 contro i Pumas), vincendone soltanto una nel 1995 (battendo l’Inghilterra).
Con due “finaline” giocate troviamo poi Galles e Australia, trovatesi sempre contro in questa occasione: nel 1987 s’imposero i Dragoni per 22-21, con un finale emozionantissimo dove il gallese Hadley portò i suoi alla vittoria grazie ad una meta allo scadere e alla successiva trasformazione.
Nel 2011 furono invece i Wallabies ad avere la meglio, battendo il Galles per 21-18.

  •   
  •  
  •  
  •