Coppa del Mondo di rugby 2015, i precedenti e le statistiche di Irlanda-Argentina e Australia-Scozia

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

australia

La Coppa del Mondo di rugby sta entrando nella sua fase più calda, con le otto migliori squadre del pianeta pronte a darsi battaglia per il titolo di campione.
Dopo la prima tranche di partite che andranno in scena oggi (Sudafrica-Galles e Nuova Zelanda-Francia), domani toccherà agli altri due quarti di finale che vedranno in campo Irlanda-Argentina e Australia-Scozia.
La sfida tra i Greens e i Pumas è probabilmente la più equilibrata del tabellone, e vede le due squadre profondamente dilaniate dagli infortuni occorsi nella fase a gironi.
L’Australia è invece una delle squadre più belle ammirate alla manifestazione, convincendo per il bel gioco e la difesa solidissima, mentre la Scozia se la giocherà a viso aperto sapendo di avere i pronostici avversi.

IRLANDA – ARGENTINA Le due squadre nella storia della Coppa del Mondo di rugby si sono affrontate già tre volte, in tre edizioni consecutive (dal 1999 al 2007).
La prima sfida risale ai Mondiali del 1999 organizzati dal Galles, quando Irlanda e Argentina arrivarono entrambe seconde nei rispettivi gironi con 4 punti. Per decretare la squadra che sarebbe andata ai quarti fu necessario uno spareggio, giocato a Lens in Francia: la partita fu combattutissima ed equilibrata, decisa dall’unica meta del match ad opera dell’argentino Albanese a pochi minuti dalla fine che fissa il risultato sul 28-24. Per la prima volta nella sua storia l’Argentina riuscì ad accedere alla fase finale di un Mondiale, mentre gli irlandesi per la prima volta non rientrarono tra le migliori otto squadre.
Ai Mondiali australiani del 2003 le squadre si ritrovano nello stesso girone insieme ai padroni di casa: per accedere ai quarti sarà decisiva la rivincita delle spareggio ’99. Il match è ancora una volta equilibrato, deciso dalla sola meta della gara di marca irlandese per il finale 16-15. L’Irlanda è seconda nel girone, mentre gli argentini tornano a casa.
Nel 2007 va in scena la resa dei conti, con le due formazioni sorteggiate nel girone D, ancora una volta con la squadra organizzatrice del Mondiale (in questo caso la Francia). Questa volta i Pumas dominano la gara vincendo 30-15: per la seconda volta gli irlandesi non arrivano ai quarti per mano degli argentini, mentre i sudamericani chiuderanno il girone in testa davanti alla Francia battuta a Saint-Denis e conquisteranno un sorprendente 3° posto (miglior piazzamento ad un Mondiale) sempre ai danni dei Blues.

L’Irlanda arriva ai quarti da imbattuta (insieme alle oceaniche Australia e Nuova Zelanda), e da campione in carica del Sei Nazioni: le statistiche dicono che la squadra vincitrice del torneo europeo nell’anno dei Mondiali è arrivat 5 volte su 7 in semifinale.
L’Argentina invece è la squadra che ha segnato più punti nei gironi (179) e che ha subito meno mete (solo 2, come Australia e Galles). Tra le otto squadre ancora in gioco è la squadra che nella Coppa del Mondo di rugby ha vinto meno partite (18) e perso più incontri (16).

AUSTRALIA – SCOZIA E’ il remake dei quarti di finale del Mondiale 2003, disputatosi proprio in Australia. I Wallabies arrivarono primi nel loro girone e ai quarti si sbarazzarono facilmente degli scozzesi: il match finì 33-16, con gli Highlanders che riuscirono a segnare la loro unica meta solo all’80’. L’Australia, favoritissima, arrivò come previsto in finale contro l’Inghilterra: il match è uno dei più belli della storia della Coppa del Mondo di rugby, e fu risolto a 20 secondi dalla fine del secondo tempo supplementare da un drop di Jonny Wilkinson che fissò il risultato sul 20-17 per il XV della Rosa (è stata l’unica finale finita ai tempi supplementari).

Australia nelle precedenti sette edizioni è sempre arrivata ai quarti di finale, disputando 5 semifinali su 7 e 3 finali vincendo per 2 volte la Coppa William Webb Ellis (come Nuova Zelanda e Sudafrica). Dopo la Nuova Zelanda, è la squadra che ha vinto più partite in un Mondiale (37), segnato più punti (1564) e realizzato più mete (198).
In questa edizione del 2015 è risultata una delle migliori squadre del torneo, eliminando addirittura i padroni di casa dell’Inghilterra: è fra le tre squadre imbattute della competizione (con Irlanda e Nuova Zelanda) e fra le tre che ha subito meno mete (solo 2, come Irlanda e Galles).
La Scozia è una delle 4 squadre a pareggiare un match di Coppa del Mondo (insieme a Francia, Giappone e Canada), un 20-20 con la Francia nel primo Mondiale nel 1987.
Ha sempre raggiunto i quarti di finale, ad eccezione dell’ultimo mondiale neozelandese dove è stata eliminata ai gironi. Il risultato migliore è un 4° posto raggiunto nel Mondiale del 1991, quando dopo aver perso contro l’Inghilterra in semifinale 9-6, dovette arrendersi davanti alla Nuova Zelanda nella finalina per 13-6.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: