Rugby, Rovigo: esonerato Frati, arriva Joe McDonnell

Pubblicato il autore: Giovanni Improta

Ruby Rovigo esonerato Frati
Recentemente, il presidente del Delta Rovigo, Francesco Zambelli, ha annunciato l’esonero dell’ormai ex tecnico Filippo Frati. La notizia arriva un po’ a sorpresa, dato che l’allenatore aveva portato la sua squadra ad ottenere ottimi risultati in campionato, con sei vittorie in sette partite, tanto da essere addirittura primo in classifica, a pari merito con Clavisano e Petrarca Padova, tutti a 29 punti.
Il motivo di questo cambio in panchina pare sia dovuto ad un cattivo rapporto con il presidente e con la società. Per Zambelli, infatti, Frati non curerebbe abbastanza il settore giovanili, concentrandosi troppo poco, dunque, sul futuro della club. A questo, inoltre, si aggiungono le due finali di scudetto consecutive perse. La scelta del nuovo allenatore è dunque ricaduta sull’ex All Black Joe McDonell, precedentemente tecnico della mischia nonché responsabile del settore giovanile del Rugby Rovigo Delta.

Nel lungo monologo per annunciare la notizia, queste le parole del presidente Zambelli: “Come allenatore gli riconosco dei meriti, ha dimostrato di saper fare bene il suo lavoro e rimarrà nei nostri cuori, ma Rovigo ha bisogno di un allenatore che sia in simbiosi con la società, che non costruisca una squadra sua bensì la squadra della società, caratteristica che purtroppo lui non ha mai voluto avere nonostante le mie raccomandazioni dopo l’ultima Finale persa. Per il nostro futuro cerchiamo una competenza assoluta, che possa guidare tutto il movimento ovale dalla prima squadra ai più piccoli. La scelta di affidare la conduzione tecnica a Joe McDonnell può essere l’avvio di questa idea, il primo passo per impostare un progetto futuro in cui la Rugby Rovigo deve tornare ad essere protagonista della crescita dei giocatori e di tutto il movimento”.

Joe McDonnell, invece, ha commentato: “Ringrazio il presidente per l’opportunità, sono molto felice di poter iniziare questo percorso di crescita per me e per tutto il movimento rossoblu. Tra due settimane ci sarà subito una sfida difficile a Calvisano ma l’importante sarà avanzare insieme, uniti, a partire da lunedì quando riprenderemo gli allenamenti”.

A poco più di un giorno dall’esonero, inoltre, anche l’ex tecnico Frati ha voluto dire la sua, con un tono calmo ma con parole sicuramente molto significative: “Sin dal primo giorno del mio arrivo qui a Rovigo, ho fatto del mio meglio per raggiungere l’obiettivo prefissato, obiettivo caro al Presidente, ai tifosi e alla città, ma anche ad ogni atleta del quale mi onoro di aver potuto allenare e, ovviamente, obbiettivo caro al sottoscritto. Rimango comunque grato alla squadra, allo staff, ai tifosi, alla città, al Presidente e a tutti coloro i quali mi hanno sostenuto con onesto spirito di collaborazione. Certo fatico a comprendere le ragioni di questo esonero inaspettato e comunicatomi con delle modalità che feriscono, ma lo accetto con serenità sapendo di aver dato tutto me stesso. Sono costretto a lasciare la guida della squadra a metà di una stagione che ci vede comunque primi in classifica nonostante le difficoltà e nonostante la valida concorrenza di squadre altrettanto competitive, ma lo faccio senza rimpianti e con la speranza di avere contribuito alla crescita personale e sportiva di tanti atleti”.

  •   
  •  
  •  
  •