Rugby: il presidente delle Zebre Romanini saluta i nazionali impegnati al Sei Nazioni 2016

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

IL PRESIDENTE SALUTA
Il presidente delle Zebre Rugby Gianluca Romanini ed il team manager Andrea De Rossi a nome di tutta la società hanno voluto salutare i giocatori del XV del Nord-Ovest convocati dalla nazionale italiana per il prossimo RBS Sei Nazioni 2016. 
Sono infatti tredici i bianconeri che vestiranno la maglia azzurra a partire dal 6 Febbraio quando l’Italia aprirà la sua sedicesima edizione del più antico torneo ovale allo Stade de France di Parigi: Valerio Bernabò, George Biagi, Giulio Bisegni, Carlo Canna, Dario Chistolini, Gonzalo Garcia, Kelly Haimona, Andrea Lovotti, Edoardo Padovani, Guglielmo Palazzani, Jacopo Sarto, Leonardo Sarto e Andries Van Schalkwyk.Il presidente Romanini ha salutato nel proprio ufficio i giocatori che da domenica sera saranno agli ordini del commissario tecnico Jacques Brunel. Unico assente odierno della delegazione azzurra delle Zebre il romano Bisegni, rimasto nella capitale in vista del ritiro azzurro che anche quest’anno si terrà presso il centro CONI dell’Acqua Acetosa a Roma.

Nell’augurare a tutta la nazionale italiana il meglio in vista del prestigioso torneo, il presidente ha voluto sottolineare l’orgoglio del club di avere 13 giocatori convocati per le prime due sfide del RBS Sei Nazioni :”Prosegue con successo il coordinamento tecnico tra le Zebre e la Federazione Italiana Rugby che, oltre a vederci coinvolti con la nazionale maggiore, ci vede settimanalmente lavorare con l’Accademia Nazionale Ivan Francescato. Ultimo passo di questo programma di lavoro tecnico congiunto settimanale è la convocazione con le Zebre come permit player durante questa finestra internazionale del giovane mediano di mischia classe ’97 Matteo Panunzi”

Il presidente della franchigia di base a Parma ha speso parole di sostegno anche per i ragazzi infortunati :“Un caloroso e doveroso pensiero va anche ai nostri giocatori che non potranno far parte della spedizione azzurra a causa dei propri infortuni occorsi: la società ed i compagni li aspettano in campo quanto prima per proseguire il positivo lavoro svolto con lo staff tecnico in questa stagione”.

L’orgoglio del presidente bianconero è esteso anche ai permit player del XV del Nord-Ovest :“Siamo orgogliosi inoltre dei ragazzi del campionato Eccellenza –permit player già transitati tra le nostre fila- convocati meritatamente con la nazionale maggiore; ciò dimostra il positivo e coraggioso lavoro di selezione e valorizzazione che i nostri tecnici hanno svolto convocandoli nella prima parte di questa stagione concomitante con la Coppa del Mondo. Speriamo di riuscire a continuare in questa direzione e poter aiutare altri giovani a crescere per poter competere nel Guinness PRO12”.

Un ultimo commento è dedicato poi ai giocatori che scenderanno in campo nei prossimi due mesi di campionato celtico Guinness PRO12 che vdrà le Zebre affrontare tutte e quattro le province irlandesi :”Siamo sicuri che i ragazzi a disposizione sapranno dare il loro meglio a partire da domani contro il Munster e sfruttare così questa opportunità continuando a regalare soddisfazioni al pubblico dello Stadio Lanfranchi”.

Anche il team manager Andrea De Rossi ha voluto salutare la delegazione azzurra delle Zebre :”Queste convocazioni sono il frutto del lavoro iniziato quest’estate con un gruppo nuovo sia nello staff che nei giocatori. Abbiamo avuto una stretta collaborazione con lo staff della nazionale, un rapporto intrapreso con continuità e logica. Sono contento per i tredici convocati ai quali faccio un grande in bocca al lupo. Allo stesso tempo sono dispiaciuto per gli altri giocatori infortunati che avrebbero meritato sicuramente la maglia azzurra e per chi non è stato selezionato. Adesso per le Zebre arriva il momento di mantenere alte le nostre performances, mi attendo dunque un positivo riscontro sulla rosa a disposizione, costruita anche per essere competitiva in queste fasi di stagione dove tanti giocatori sono impegnati con la nazionale”.

Tra i più attesi in maglia azzurra c’è beneventano delle Zebre Rugby Carlo Canna :”Alla vigilia del mio primo Sei Nazioni sono molto emozionato e spero di fare bene. Ringrazio le Fiamme Oro, tutta l’amministrazione della Polizia di Stato ed in particolare il Dr.Armando Forgione per avermi dato la possibilità di approdare alle Zebre; grazie alla buona prima parte di stagione sono riuscito così a rimanere nel gruppo azzurro dopo l’esperienza al Mondiale 2015”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: