Rugby, Sei Nazioni femminile, Ivrea si prepara ad accogliere la nazionale

Pubblicato il autore: Giovanni Improta Segui

Sei Nazioni femminile 2016
Dopo essersi aggiudicata i campionati mondiali di canoa slalom del 2016 (e del 2018, per quanto riguarda le categorie junior e under 23), Ivrea ha messo a segno anche un altro colpo molto importante per il turismo e l’economia locale, così come per il settore sportivo dell’area: il Sei Nazionali di rugby femminile di quest’anno. Durante la competizione, infatti – che si svolgerà a partire dal prossimo mese, parallelamente al medesimo torneo per nazionali maschili – l’Italia sfiderà l’Inghilterra (attuale detentrice del trofeo) sul campo verde dello stadio Gino Pistoni, nella cittadina piemontese. La partita si disputerà sabato 13 febbraio alle ore 15, nella seconda giornata della competizione, e sarà organizzata dalla società Ivrea Rugby Club, con il sostegno e la collaborazione dell’amministrazione comunale. Le azzurre, inoltre, soggiorneranno in città per tutta la settimana, che il caso ha voluto, tra l’altro, coincidesse con Carnevale e Martedì Grasso. L’edizione 2016 del Sei Nazioni di rugby femminile vedrà soltanto un’altra partita giocata sulla penisola. Si tratta del match della terza giornata, Italia – Scozia, in programma per domenica 28 febbraio alle ore 14.30; questa sfida si svolgerà a Bologna, invece, presso Campo Corveggio.

Comprensibilmente compiaciuto, il presidente dell’Ivrea Rugby Club, Franco Rosso, si dice speranzoso che l’evento riesca a diffondere ancora di più la passione per questo sport e possa incentivare nuovi giovani ad unirsi al movimento rugbistico femminile, ma non solo. Queste le sue dichiarazioni: “È un onore e allo stesso tempo una grande responsabilità per la nostra società ospitare questa partita, che rappresenterà l’esordio in casa della nazionale femminile nel 2016 dopo l’esordio del Sei Nazioni a Bour en Bresse, in Francia, la settimana precedente. Ci stiamo preparando perché l’organizzazione funzioni al meglio. Ringrazio la Federazione italiana rugby che ha scelto Ivrea come sede di questo evento superando la concorrenza di altre candidature come ad esempio Treviso. In campo vedremo una delle più forti compagini continentali, l’Inghilterra, a cui diamo il benvenuto sicuri che avrà una degna accoglienza nella nostra città. Particolare soddisfazione è poter ospitare a Ivrea, per un’intera settimana, la nazionale Italiana principale testimone della crescita di tutto il movimento rugbystico femminile. Anche a Ivrea la crescita del settore della palla ovale femminile è tangibile. Negli ultimi 3 anni siamo riusciti ad allestire una squadra a sette che parteciperà alla Coppa Italia seniores, oltre a un’affluenza in crescita anche nelle fasce d’età più giovani. La speranza è che ovviamente la nazionale dia un’ulteriore spinta al movimento femminile, e non solo”.

Molto soddisfatto anche l’assessore comunale Giovanna Strobbia, lieta di accogliere la nazionale femminile durante la settimana carnevalesca. Queste le sue parole: “Ancora una volta grazie allo sport la nostra città ha l’occasione di mettersi in evidenza al cospetto di un pubblico internazionale. L’Ivrea rugby è una realtà sportiva presente dal 1968 e la Federazione ha scelto la nostra città quale sede di una società storica. Come amministrazione faremo di tutto per sostenere con un contributo l’organizzazione. Sarebbe bello che le ragazze possano anche trovare il tempo per visitare la città e magari anche qualche scampolo di Carnevale”.

Fonte: La Sentinella del Canavese.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: