Zebre superate in casa dal Munster nella 13a giornata di Pro12

Pubblicato il autore: Angelo Gambella Segui

Nulla da fare nella prima gara del 2016 del Guinness PRO12 per le Zebre, pur reduci dai due successi consecutivi nel campionato contro Treviso.

Nell’incontro casalingo allo Stadio Lanfranchi la formazione delle Zebre ha dovuto fare a meno di ben 12 azzurri convocati per il Sei Nazioni ed è stata superata dalla franchigia irlandese del Munster, mai sconfitta nei precedenti sei incontri. Anche la squadra di Foley era priva di sei nazionali irlandesi.

Al 5′ minuto la meta di Chisholm trasformata da Keatley porta gli ospiti in vantaggio sullo 0-7.
La squadra di casa macina gioco ed è bravo Haimona a cogliere le occasioni per centrare i pali su punizione tre volte di seguito al 12′ al 15′ e ancora al 19′ portando in vantaggio le Zebre sul 9 a 7.
Al 21′ Keatley mette a segno un calcio di punizione, subito seguito da Haimona che al 29′ riporta in vantaggio i suoi.
Sfortunatamente per le Zebre un calcio di punizione di Keatly al 36′, manda le squadre negli spogliatoi sul 12-13.
Le Zebre avrebbero la possibilità di rimontare nel secondo tempo, ma i cambi non danno quel vantaggio in più per i padroni di casa.
Un preciso drop di Keatly porta gli ospiti sul 12-16. Non c’è ancora il break e nonostante gli sforzi i bianconeri non riescono a segnare. La partita si chiude a favore degli irlandesi che incassano i 4 punti partita. Per le Zebre un punto bonus che potrebbe, tuttavia, risultare utile per la lotta playoff.

L’ufficio stampa delle Zebre rilancia le dichiarazioni al termine del match di Gianluca Guidi e del capitano Bortolami che volentieri riportiamo ai nostri lettori:

Meyer

Gianluca Guidi: “Non sono contento per la sconfitta ma sono contento per la prestazione di una squadra composta che ha sempre voluto giocare. Abbiamo giocato un ottimo primo tempo avendo anche la possibilità di segnare in un paio di situazioni. Nella ripresa invece siamo stati invischiati nella loro maggiore esperienza. Un paio di situazioni potevano sorriderci ques’oggi ma Munster non ha rubato nulla vincendo. I ragazzi con meno minutaggio stagionale oggi risposto molto bene: tutto lavoro che ci troveremo più avanti. Stiamo definendo un’identità di squadra precisa giocando alla pari con tutti nel Guinness Pro12. Dobbiamo definire alcune piccole soluzioni offensive ma tutti i ragazzi hanno giocato oggi a livello internazionale. Munster ha dominato il possesso del pallone e giocato in maniera più esperta grazie a giocatori con tanti cap in nazionale. Ci mancava un po’ d’esperienza ma l’impatto e la freschezza delle Zebre c’è, e mi piace sia così. Come sabato contro Gloucester anche oggi era una partita che potevamo portare a casa: ci rimane il fatto di giocare sempre per vincere. Non c’interessa la classifica ma tracciare una via nuova per il nostro rugby e per il movimento italiano. Chiunque va in campo mantiene lo stesso atteggiamento coraggioso; un piglio ormai da squadra. Questa è la benzina che ci permette di dare continuità al nostro rugby. Più giochiamo queste gare punto a punto più il dazio verso le squadre più esperte si assottiglierà“.

Marco Bortolami: “Onestamente penso che quella di oggi sia stata la nostra miglior partita dell’anno contro una squadra tosta che ha commesso pochi errori: una gara bella da giocare. Mi dispiace; perché se avessimo vinto non avremmo rubato nulla. Alcuni episodi ci hanno penalizzato più del dovuto e sono arrabbiato. La prestazione della squadra è stata di alto livello. Quando i giocatori in campo fanno le scelte giuste e giocano con consistenza alimentano da soli positività e personalità. Quando siamo andati in difficoltà abbiamo recuperato difendendo bene la nostra linea di meta. E’ difficile chiedere di più a livello mentale. Abbiamo giocato alla pari con personalità, oggi il rammarico è diverso rispetto a Gloucester, non è un’onorevole sconfitta ma una gara che potevamo vincere. Ho chiesto ai ragazzi di guadagnare il rispetto dei compagni in campo: oggi lo hanno fatto guadagnando il rispetto di tutti i presenti allo stadio“.

Il quattordicesimo turno del Guinness PRO12 vedrà i bianconeri in trasferta a Dublino contro il Leinster venerdì 12 Febbraio 2016.

Il tabellino finale:
13a giornata di Guinness PRO12 2015/16

Zebre Rugby – Munster 12-16 (p.t. 12-13)

Parma, Stadio Lanfranchi – 30 Gennaio 2016

Marcatori: 5‘ m Chisholm tr Keatley (0-7); 14‘ cp Haimona (3-7); 16‘ cp Haimona (6-7); 20‘ cp Haimona (9-7); 22‘ cp Keatley (9-10); 30‘ cp Haimona (12-10); 37‘ cp Keatley (12-13); s.t. 32‘ drop Keatley (12-16);

Zebre Rugby: Van Zyl (30’ s.t. Toniolatti), Berryman, Boni (34’ s.t Beyers), Pratichetti, Visentin (33’ Coria, 3’ s.t. Visentin, 9’ s.t. Muliaina), Haimona, Burgess; Cook, Meyer, Caffini (32’ s.t. Cristiano), Bortolami (cap), Koegelenberg (26’ s.t. Ruzza), Ceccarelli (23‘ s.t. Roan), Fabiani (32‘ s.t. Coria), De Marchi (1‘ s.t. Postiglioni) All.Guidi

Munster: Conway, Sweetnam, Saili, Scannell R., O’Mahony (35’ s.t. Van Den Heever), Keatley, O’Leary (10’ s.t. Williams); Copeland, O’Donoghue (1’ s.t. O’Callaghan), Holland (cap), Chisholm, Foley (32’ s.t. Buckely), Ryan (27‘ s.t. Sagario), Scannell N.(21‘ s.t. Sherry), Cronin (21‘ s.t. Kilcoyne) All.Foley

Arbitro: Dudley Phillips (Irish Rugby Football Union)

Assistenti: Elia Rizzo e Filippo Bertelli (entrambi Federazione Italiana Rugby)

TMO: Alan Falzone (Federazione Italiana Rugby)

Cartellini: al 33° giallo a Fabiani (Zebre Rugby), 8’ s.t. giallo a O’Callaghan (Munster)

Calciatori: Haimona (Zebre Rugby) 4/5, Keatley (Munster) 3/5; drop Keatley (Munster) 1/1.

Man of the match: Meyer (Zebre Rugby)

  •   
  •  
  •  
  •