Martin Castrogiovanni annuncia l’addio alla nazionale

Pubblicato il autore: Alberto Pedrazzini Segui

martin castrogiovanni

Martin Castrogiovanni ha scelto di dire addio alla nazionale italiana al termine del Sei Nazioni. Castro lo ha annunciato durante il terzo tempo di Italia-Scozia ma se non ci fossero ripensamenti potrebbe esser già finita la sua avventura con la maglia azzurra. Sì perché l’esito della citazione per un presunto calcetto riservato a un avversario durante una baruffa potrebbe fargli saltare le ultime due partite del torneo: il 12 marzo contro l’Irlanda e il 19 dello stesso mese contro il Galles. La notizia del ritiro del 34enne è stata comunicata agli azzurri dal capitano della nazionale italiana Sergio Parisse durante la cena ufficiale del terzo tempo.Oggi dentro lo spogliatoio abbiamo vissuto un momento molto particolare e inaspettato forse per alcuni ma non per me perché questa persona oltre a essere un compagno di squadra è anche un grande mio amico. Castro ha deciso di finire, quella di oggi è stata la sua ultima partita in Italia con questa maglia. Abbiamo giocato tante partite, fatto tante battaglie e mi dispiace che alla fine non ci sia il risultato, la vittoria per poter festeggiare tutti insieme questa sera ma sono contento e orgoglioso di aver giocato tante partite in nazionale con te. Hai scritto la storia per quanto mi riguarda con questa maglia e sicuramente per te non è finita perché mancano ancora due partite, ma quella di oggi era l’ultima in Italia e voglio dirti grazie. E grazie te lo dicono anche tutte le persone presenti in questa stanza e tutti quanti gli italiani”: è stato il bellissimo ed emozionante discorso tenuto da Sergio Parisse a cui è seguito un lungo applauso e una standing ovation di tutti gli ospiti che erano presenti in sala.

Ora bisognerà attendere la decisione sulla presunta irregolarità di Martin Castrogiovanni. L’eventuale squalifica non intaccherà minimamente quanto di buono fatto dal 34enne con la maglia azzurra. Il pilone debuttò con la nazionale l’8 giugno 2002 ad Hamilton con la Nuova Zelanda. In quella partita ci fu il debutto anche di un altro grande del rugby tricolore come Sergio Parisse. Castro è il recordman di presenze in azzurro con 188, una in più di Parisse. Martin ha legato il proprio nome a quello della maglia azzurra dopo esser arrivato in Italia nel 2001 dall’Argentina. Nel Belpaese trovò il suo primo ingaggio da professionista con il Calvisano. Nel club lombardo rimase fino al 2006, anno in cui si trasferì in Inghilterra al Leicester. Nel 2013 si trasferì in Francia al Tolone con cui giocò due anni ai prima della firma con il Racing Metro.

In carriera Martin Castrogiovanni ha vinto un campionato italiano e una coppa italia, quattro campionati inglesi, due Heineken Cup con il Tolone (’13-’14 e ’14-’15) e un campionato francese. Ma nessuna vittoria sul campo è paragonabile a quella contro il tumore benigno che lo aveva colpito.  Ad ottobre del 2015 a Castro era stato asportato un neurinoma al plesso lombare. Pochi giorni dopo l’operazione era già in palestra per recuperare e tornare in campo il prima possibile. Lottatore in campo e nella vita il grande Martin Castrogiovanni.

  •   
  •  
  •  
  •