Sei Nazioni Under 20: Italia in Irlanda per evitare il cucchiaio di legno

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Rugby Sei Nazioni punti bonus ingiusti
Vincere in Irlanda per evitare il cucchiaio di legno. Ci provano venerdì 11 marzo al «Donnybrook Stadium» di Dublino (calcio d’inizio alle 19.35 locali, 20.35 in Italia con diretta su Raisport2) gli azzurrini dell’Italia Under 20 nella quarta giornata del Sei Nazioni. Dopo il tris di sconfitte contro Francia (40-3), Inghilterra (42-7) e Scozia (24-14), il XV del responsabile tecnico Alessandro Troncon vuole smuovere la classifica per evitare di chiudere a secco di vittorie il torneo continentale.

In realtà gli azzurrini, dopo l’impegno di Dublino, avranno un’altra chance in Galles (prossima settimana, 18 marzo) ma sulla carta la partita da vincere è quella di venerdì visto che i gallesi veleggiano in testa a punteggio pieno. Gli irlandesi, al contrario, hanno fin qui raccolto una sola vittoria sul campo dell’Inghilterra (26-20) e la sfida si preannuncia equilibrata. Troncon effettuerà un solo cambio nella squadra scesa in campo e che ha ben figurato contro la Scozia.

Non sarà della partita il capitano Davide Fragnito, infortunato nell’ultimo match e che ha chiuso anticipatamente il torneo (al suo posto convocato Lorenzo Robin Masselli), che spiega le difficoltà degli azzurri al cospetto delle altre Nazioni. «Ci troviamo spesso di fronte a giocatori provenienti dalle migliori accademie del mondo. E’ difficile giocare contro di loro. Sono comunque molto contento di poter partecipare al Sei Nazioni e di potermi confrontare, insieme ai miei compagni, contro giocatori di alto livello».

Le altre partite della quarta giornata
Inghilterra – Galles
Scozia – Francia

Classifica
Galles 6; Francia e Scozia 4; Inghilterra ed Irlanda 2; Italia 0.

La formazione scelta da Troncon:
15 Matteo MINOZZI (Rugby Calvisano)
14 Pierre BRUNO (Marchiol Mogliano)
13 Roberto DAL ZILIO (Rugby Paese)
12 Marco ZANON (Marchiol Mogliano)
11 Luca SPERANDIO (Marchiol Mogliano)
10 Leonardo MANTELLI (Femi-CZ Rovigo)
9 Vincenzo Charly Ernest TRUSSARDI (Clermont)
8 Gabriele VENDITTI (Fiamme Oro Rugby Roma)
7 Davide CIOTOLI (L’Aquila Rugby Club)
6 Giovanni PETTINELLI (Accademia Nazionale Ivan Francescato)
5 Samuele ORTIS (Rugby Lyons)
4 Leonard KRUMOV (Rugby Viadana 1970)
3 Marco RICCIONI (Rugby Calvisano) – capitano
2 Marco MANFREDI (Lafert San Donà)
1 Daniele RIMPELLI (Rugby Reggio)
A disposizione
16 Nicolò BROGLIA (US Firenze Rugby 1931)
17 Giovanni AMENDOLA (IMA Lazio Rugby)
18 Giosuè ZILOCCHI (Elephant Rugby)
19 Lorenzo Robin MASSELLI (Accademia Nazionale Ivan Francescato)
20 Michael DE MARCO (Accademia Nazionale Ivan Francescato)
21 Giovanni LUCCHIN (Femi-CZ Rovigo)
22 Marcello ANGELINI (L’Aquila Rugby Club)
23 Lorenzo MASATO (Marchiol Mogliano)

  •   
  •  
  •  
  •