Rugby. Addio a Carlo Bruzzone, giornalista dei record. 234 Test-Match dell’Italia dalla tribuna stampa

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

F.I.R.
Rugby. Addio a Carlo Bruzzone, giornalista dei record. 234 Test-Match dell’Italia dalla tribuna stampa
ADDIO A CARLO BRUZZONE, GIORNALISTA DEI RECORD 234 TEST-MATCH DELL’ITALIA DALLA TRIBUNA STAMPA

La Federazione Italiana Rugby ha appreso con profonda tristezza della scomparsa di Carlo Bruzzone, giornalista genovese, avvenuta nella notte all’età di 82 anni.

Carlo Bruzzone figura storica del movimento italiano, in una carriera giornalista lunga 65 anni aveva assistito dalle tribune stampa di tutto il mondo a 234 test-match della Nazionale, collaborando con Gazzetta dello Sport e Corriere Mercantile.

Un record che la Federazione aveva voluto festeggiare, esattamente un anno fa, riconoscendogli un cap ufficiale ad honorem.

Da Italia v Spagna del 1951, nella sua Genova, sino ai giorni nostri, attraverso una serie infinita di incontri, aneddoti non sempre riproducili, conferenze in cui, spesso e volentieri, la sua voce emergeva da un qualche angolo della sala stampa.

Di solito per sostenere gli Azzurri, per i quali  – anche nei momenti più difficili – nutriva un affetto profondo.

Dal 1974 era membro del CIAR, il Club Italia Amatori Rugby alla cui fondazione aveva partecipato.

I funerali si svolgeranno domani, sabato 23 aprile alle ore 11.45, presso la Chiesa di Nostra Signora del Carmine di Genova.

Alla moglie Pucci ed a tutti i cari di Carlo Bruzzone vanno le sentite condoglianze del Presidente federale Alfredo Gavazzi, di tutto il Consiglio e dei colleghi dell’Ufficio Relazioni con i Media.

  •   
  •  
  •  
  •