Rugby: test match 2016

Pubblicato il autore: andrea nervuti Segui

rugby-image
E con l’arrivo di Giugno, finalmente si risveglia anche il meraviglioso mondo della palla ovale. Sarà un mese di spasmodica passione rugbistica, grazie ai  prestigiosi “ test match” primaverili . Come ormai da tradizione – in questo periodo dell’anno- le grandi squadre europee intraprendono  viaggi transatlantici per sfidare le monumentali corazzate dell’emisfero meridionale.

Cosi, mentre Galles ed Inghilterra voleranno nel continente Oceanico per misurarsi rispettivamente contro  All Blacks e Wallabies, la nostra cara Italia s’imbarcherà verso le Americhe, dove ad attenderla ci saranno Argentina, Stati Uniti e Canada.

Il Kick-Off italico è fissato per l’undici Giugno, nel caldissimo “Estadio Colon”  contro l’albiceleste di Daniel Hourcade.  Sulla carta (basti pensare che i Pumas sono la  quinta forza del ranking World Rugby) non dovrebbe esserci partita, ma la nuovissima versione dell’ItalRugby potrebbe regalare qualche inaspettata sorpresa.

La più grande novità è senza dubbio quella che riguarda il cambio alla guida tecnica. Archiviata l’epoca Brunel, sulla panchina azzurra comincia l’avventura di Conor O’Shea, 45 enne allenatore degli Harlequins. Assieme all’ex estremo  dei verdi d’Irlanda arriverà uno staff di primissimo livello. Con lui ci saranno infatti Mike Catt (campione del mondo con l’Inghilterra nel 2003) che si occuperà dell’attacco e Stephen Aboud attualmente a capo della direzione tecnica della Irish Rugby Football Union e che ricoprirà il ruolo di responsabile della formazione degli allenatori.

“Le nomine del nuovo commissario tecnico, del suo assistente e del responsabile dell’area tecnica segnano per la FIR un cruciale punto di svolta. O’Shea è un tecnico giovane, con alle spalle un percorso di successi sul campo. Siamo entusiasti di poter dare a Conor, Mike e Stephen un caldo benvenuto” , ha commentato il Presidente della federazione Alfredo Gavazzi.

La nuova linea sarà subito rimarcata dall’inedita investitura di Edoardo “ugo” Gori nelle vesti di capitano. In assenza  del fuoriclasse Parisse, sarà il mediano di mischia di Benetton Treviso a portare i lustrini sul petto.

Tuttavia, nonostante sia all’esordio assoluto nei panni del leader, lo skipper di Borgo San Lorenzo parla già come un veterano dello spogliatoio.  “Partiamo per vincere senza  aggrapparci a nessun alibi. E se perderemo qualche partita, dovremo capire il perché è accaduto, senza pensare al lungo viaggio, alle difficoltà della trasferta o alla stanchezza di fine stagione. Abbiamo un gruppo molto giovane, ed in questi giorni di ritiro ho visto da parte di tutti una gran voglia di dimostrare di meritare un posto in questa squadra. L’Argentina è una grande squadra, dura fisicamente con una gran storia alle spalle ed un movimento che si sta rafforzando. Dovremo affrontarli senza timore, mettere loro pressione ed imporre il nostro gioco.”

Nonostante il pronostico paia inesorabilmente scontato in favore di Pumas, sembra esserci un’aria nuova attorno alla nostra nazionale. Sicuramente ci sarà da ben figurare questo sabato, per poi ottenere la vittoria il 19 ( a Santa Fè contro gli USA) e per finire alla grande il 26 contro io “Canucks” di  Kieran Crowley in quel di Toronto.  La linea è stata tracciata; adesso  toccherà al campo  confermare queste buone sensazioni.

 

Le altre sfide nella giornata d’esordio di questi test match.                                                                 

11-06-2016

Australia v. Inghilterra

Nuova Zelanda v. Galles

Sud Africa v. Irlanda

Il calendario dei test match 2016 completo.

18-06-2016

Nuova Zelanda v. Galles

Giappone v. Scozia

Australia v. Inghilterra

Sud Africa v. Irlanda

19 -06-2016

Stati Uniti v. Italia

Argentina v. Francia

25-06-2016

Australia v. Inghilterra

Nuova Zelanda Galles

Sud Africa v. Irlanda

Giappone v. Scozia

Argentina v. Francia

26-06-2016

Canada v. Italia

 

Andrea Nervuti

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •