Serie A rugby femminile: il cammino verso il tricolore, si parte il 2 ottobre

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui
Rugby Italia donne

Rugby Italia donne

E’ ufficialmente aperta la caccia al Valsugana Padova, da due stagioni campione d’Italia nella palla ovale in rosa. La FIR (Federazione Italiana Rugby) ha diramato martedì il calendario ufficiale della Seria A rugby femminile 2016-2017 al via il 2 ottobre. Ai nastri di partenza ci saranno 17 formazioni, come l’anno scorso, suddivise in due Gironi con criteri geografici: Girone 1 a 9 squadre (Benetton Treviso, Cus Torino, Riviera del Brenta 1975, Cus Ferrara, Colorno, Villorba, Valsugana Padova, Cus Pavia, Monza) e Girone 2 a 8 squadre (Cus Pisa, Cogoleto&Prov. Ovest, Montevirginio, Bologna 1928, Belve Neroverdi, Frascati Club 2015, Donne Etrusche, I Cavalieri Prato).

Al termine della regular season le prime classificate di ciascun girone accederanno direttamente alle semifinali, mentre per determinare le altre due semifinaliste si giocheranno il 14 maggio le gare di barrage a partita secca secondo lo schema 2a classificata girone 1 vs 3a classificata girone 2 (Vincente A); 2a classificata girone 2 vs 3a classificata girone 1 (Vincente B). Le semifinali si disputeranno con partite di andata e ritorno il 21 e 28 maggio, con formula ad eliminazione diretta, secondo lo schema Vincente A  vs. 1a classificata girone 2; Vincente B  vs 1a classificata girone 1. Le squadre vincitrici si affronteranno nella finale per l’assegnazione dello scudetto nel weekend del 3/4 giugno.

«Il campionato 2016-17 è molto importante cadendo nell’anno del Mondiale. Sarà un campionato molto combattuto. Nel Girone 1 ritroviamo Valsugana e Monza, finaliste negli ultimi due anni, che cercheranno di raggiungere nuovamente l’obiettivo, il Riviera che vuole tornare a giocarsela per un posto nelle fasi finali, Colorno che sta crescendo anno dopo anno, senza dimenticare Treviso che può sempre dire la sua, le giovanissime Cus Pavia e Cus Torino, squadre entrambe combattive, e le new entry Cus Ferrara e Villorba – l’analisi di Maria Cristina Tonna, coordinatrice FIR del settore femminile – . Nel Girone 2 si delinea un maggiore equilibrio con le incognite Cogoleto e Cus Pisa, la prima già rodata lo scorso anno nel Girone 1 e la seconda una matricola che potrebbero, però, rompere gli equilibri della passata stagione. Belve Neroverdi, Bologna e Donne Etrusche dovrebbero essere le più accreditate a contendersi la vetta della classifica, insieme al Frascati Rugby Club, innestata con alcuni importanti nomi del panorama laziale. Vedremo poi le matricole Montevirginio che da anni lavora molto bene nei campionati regionali, e Cavalieri Prato».

Prima giornata Girone 1:
BENETTON R. TREVISO -CUS TORINO RUGBY
RUGBY RIVIERA 1975 – CUS FERRARA RUGBY
R. COLORNO F.C. – VILLORBA RUGBY
VALSUGANA R. PADOVA – C.U.S. PAVIA
RIPOSA: RUGBY MONZA 1949

Prima giornata Girone 2:
ASD CUS PISA  – R.COGOLETO&PROV.OVEST
MONTEVIRGINIO MINI R. – RUGBY BOLOGNA 1928
R. BELVE NEROVERDI – FRASCATI R. CLUB 2015
DONNE ETRUSCHE RUGBY – R.C. I CAVALIERI PRATO

IL CALENDARIO COMPLETO

  •   
  •  
  •  
  •