Rugby Eccellenza: derby Rovigo-San Donà, Calvisano cerca il primo allungo

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui
Una fase di Lafert San Donà-Rovigo dell'anno scorso (credits @Lafert San Donà)

Una fase di Lafert San Donà-Rovigo dell’anno scorso (credits @Area di Meta – Filippo Battistella )

Dopo i primi 80’ dell’esordio, che hanno riservato alcune sorprese a partire dalla sconfitta del Mogliano nel derby con il Lafert San Donà, il campionato nazionale di rugby Eccellenza si prepara a vivere la seconda giornata, in programma sabato 8 ottobre. Ad aprire le sfide, ore 14, sarà Viadana-Fiamme Oro. I lombardi al debutto sono caduti 27-19 in casa del Petrarca mentre i capitolini hanno piegato 22-16 i Sitav Lyons Piacenza. In casa giallonera coach Filippo Frati ammette: «Arriviamo alla prima partita ufficiale in casa consapevoli di giocarci tanto dal punto di vista della classifica perché, nonostante si tratti solamente della seconda giornata, i punti in palio saranno pesantissimi». In casa romana coach Umberto Casellato ha previsto diverse novità, in primis il rientro del capitano Roberto Quartaroli, fuori all’esordio e che anticipa: «Entrambi quest’anno abbiamo cambiato tanto, ad iniziare dalla guida tecnica. Noi veniamo da una partita vinta, ma che non ci ha lasciati completamente soddisfatti della prestazione e loro vengono da una sconfitta. Personalmente sono entusiasta di rientrare proprio col Viadana, società nella quale ho passato 3 anni importanti».

Alle 15 tocca a Lazio 1927 e Petrarca, coi padroni di casa che devono riscattare il pesante ko dell’esordio (49-9 a Calvisano) e i padovani che vogliono dare continuità al successo su Viadana. «Vogliamo ben figurare davanti al nostro pubblico all’esordio in casa» ha dichiarato il capitano biancoceleste Carlo Filippucci. «Abbiamo una forte voglia di rivalsa dopo il risultato negativo della settimana scorsa, vogliamo cancellare subito, con una prestazione positiva, l’ultimo quarto del match con Calvisano». «A Roma è sempre difficile vincere» spiega il tecnico del Petrarca Andrea Cavinato. «Rispetto a sabato scorso dobbiamo avere molta più disciplina, e concretizzare con più razionalità. La Lazio è una squadra che da sempre sa interpretare molto bene il contrattacco e le situazioni di gioco rotto». Voglia di riscatto la nutre anche il Mogliano che ospita la Conad Reggio. «Troveremo un avversario molto aggressivo e solido. Noi dovremo essere molto più precisi nelle giocate e credere maggiormente nelle nostre strutture. Voglio vedere una grande reazione da parte dei ragazzi dopo la prestazione contro San Donà» l’invito di Darrel Eigner, mentre in casa della neopromossa emiliana coach Roberto Manghi si attende maggior attenzione dai suoi: «Contro Rovigo abbiamo fatto alcuni errori, in settimana abbiamo lavorato duramente con il gruppo per farci trovare pronti a questa sfida».

Nella seconda giornata riflettori puntati sul «Battaglini» di Rovigo, dove i campioni d’Italia del Femi-Cz ospitano il San Donà in un derby veneto. Vittorie all’esordio per entrambi, appaiati a 4 punti e sfida amarcord per Jason Wright, assistant coach rodigino che ha vissuto un decennio in riva al Piave. «Il San Donà è squadra tosta, dopo la fondamentale vittoria della scorsa settimana nel derby col Mogliano verrà a Rovigo con maggiore confidenza, disposto a giocare muovendo il pallone al largo e con la volontà di mettersi alla prova in difesa». Per il secondo derby consecutivo, il tecnico sandonatese Zane Ansell punterà sulla continuità: «Squadra che vince non si cambia, con lo staff ho deciso di riproporre la formazione che ci ha portati alla vittoria con il Mogliano. Questo per dare continuità al lavoro che stiamo facendo e permettere alla squadra di conoscersi ancora di più». Chiude il quadro l’incrocio di Piacenza dove il Sitav Lyons, che nella prima giornata ha tenuto testa alle Fiamme Oro, ospita il Calvisano, unica formazione a punteggio pieno. «Proveremo a giocarcela perché l’obiettivo è vincere – lancia la sfida il capitano emiliano Edward Thrower – La squadra c’è sia fisicamente che in difesa, ma commettiamo ancora troppi errori». «Rugby Lyons l’anno scorso ci ha messo in difficolta sia all’andata che al ritorno» ricorda il coach di Calvisano Massimo Brunello. «Ha iniziato col piede giusto e credo che in questo momento abbia entusiasmo e fiducia. Da parte nostra abbiamo fatto una buona partita contro Lazio, ma tutti vogliamo fare un passo avanti per migliorare nel gioco».

Il programma
Viadana 1970 – Fiamme Oro Roma ore 14
Lazio 1927 – Petrarca ore 15
Mogliano – Conad Reggio
Femi Cz Rovigo Delta – Lafert San Donà
Sitav Lyons – Patarò Calvisano

  •   
  •  
  •  
  •