Ritiro Castrogiovanni, l’ultima partita in Argentina: da Ibra a Fiorello, quanti messaggi d’affetto!

Pubblicato il autore: antonio lucia Segui

Ritiro Castrogiovanni: sabato l’ultima partita in Argentina, indossando la maglia degli esordi del Paranà. Tanti i messaggi sui social. E ora cosa farà? Attore o ballerino?

Ritiro Castrogiovanni
RITIRO CASTROGIOVANNI: SABATO LA SUA ULTIMA PARTITA IN ARGENTINA

Martin Castrogiovanni, uno dei più famosi rugbisti italiani, si è ritirato dal mondo del rugby. Sabato ha giocato la sua ultima partita in Argentina, sua nazione di nascita, indossando la maglia degli esordi del Paranà nel “Seven de los Gordos”, il torneo di rugby a sette dedicato ai giocatori con un peso superiore a 100 chili.
L’amato pilone della Nazionale italiana ha così concluso la sua eccellente carriera all’età di 35 anni. Lascia dopo aver disputato ben 119 match per l’Italia (è il secondo giocatore italiano con più presenze in Nazionale di tutti i tempi, dietro soltanto al capitano Sergio Parisse) e dopo aver giocato con alcune delle più forti squadre di club in Italia e in Europa: Calvisano, Tolone, Leicester e Racing Métro 92.
Il suo palmares conta un campionato italiano, una Coppa Italia, quattro campionati inglesi, un campionato francese e una Heineken Cup, ossia l’equivalente della Champions League nel calcio.
Castrogiovanni fece il suo esordio con la Nazionale italiana a 21 anni, in una gara contro gli All Blacks, mentre il suo match di addio è stato lo scorso 19 Marzo, contro il Galles.

Triste la vicenda che lo ha coinvolto ad Aprile, quando Castrogiovanni è stato sospeso dalla sua ultima squadra di club, il Racing Métro 92. Infatti, il pilone aveva deciso di saltare la semifinale della Champions Cup (il nuovo nome dell’Heineken Cup), adducendo come pretesto un viaggio in Argentina per motivi familiari. In realtà, è stato poi beccato a Las Vegas, dove si trovava per festeggiare la vittoria del campionato e della coppa di Lega francese in compagnia di alcuni giocatori del Paris Saint Germain.
Insomma, come si può intuire da questo episodio, Castrogiovanni è stato un atleta che ha fatto parlare di sé non solo dentro, ma anche fuori dal campo.

RITIRO CASTROGIOVANNI: I NUMEROSI MESSAGGI D’AFFETTO SUI SOCIAL

Data la sospensione degli ultimi mesi e la rottura del rapporto con il club parigino, Martin Castrogiovanni ha deciso di chiudere col rugby a modo suo, in modo festoso e goliardico. Questo l’hashtag scelto per commemorare l’evento: #ultimodeCastro.
Nel “Seven de los Gordos” il rugby è solo un accessorio, che fa da piccolo nucleo centrale al trascinante contorno, fatto di musica, feste in piscina e divertimento.
Tanti i colleghi e i personaggi dello sport e dello spettacolo che hanno avuto un pensiero gentile in occasione del ritiro Castrogiovanni. Zlatan Ibrahimovic gli dà appuntamento: “Ci rivediamo a Las Vegas per feste ancora più belle”. Saluti in spagnolo da parte di Ezequiel LavezziJavier Pastore, mentre Fiorello lo invita pubblicamente alla prossima edizione dell’Edicola Fiore. Il lottatore e compagno di allenamenti Alessio Sakara dà un indizio sul possibile futuro di Castro: “Sei un talento, sei nato per fare l’attore e ballare”.

RITIRO CASTROGIOVANNI: LE SUE PAROLE DI RINGRAZIAMENTO

“Grazie  per tutto l’amore che mi avere dimostrato, sono orgoglioso di indossare questa maglia: i giocatori passano, la maglia resta, l’importante è difenderla quando la indossi e dimostrarle rispetto e amore quando la usi. Il primo amore non si dimentica. Grazie ai miei amici e alla mia famiglia per essermi stati vicini sempre. Ho sbagliato tante volte, ma non me ne pento, perché mi ha sempre guidato il cuore”.

  •   
  •  
  •  
  •