Rugby Guinness Pro12, ancora Zebre! Vittoria 29 a 14 contro i Newport Dragons

Pubblicato il autore: MATTIA D'OTTAVIO Segui

Rugby Guinness Pro12, lo stadio Sergio Lanfranchi

Rugby Guinness Pro12, ancora Zebre! Convincente vittoria per 29 a 14 contro i gallesi dei Newport Dragons e abbandonato l’ultimo posto in classifica, adesso occupato da Treviso che scenderà in campo questa sera alle 20 e 35 contro gli Scarlets fuori casa. Allo stadio Lanfranchi di Parma il XV del Nord Ovest mette in campo una grande prova e centra la seconda vittoria consecutiva dopo quella di settimana scorsa nel recupero contro Connacht. Niente da fare per i gallesi che in terra emiliana non trovano il successo ormai dal febbraio 2013 quando le due squadre si affrontarono per la prima volta.

Due cambi per coach Jimenez rispetto all’affermazione di settimana scorsa, con il recupero dall’infortunio di Meyer e il rientro tra i titolari del match winner contro Connacht Padovani. Howard, Price e Hill invece le novità tra le fila ospiti. L’inizio delle Zebre è buono e al quinto minuto Canna su punizione regala il 3 a 0. Il vantaggio dura poco, i Dragons si riversano in attacco e vanno a segno abbastanza facilmente con Hill, che “rimbalza” il primo placcaggio e al secondo tentativo schiaccia in meta, O’Brien traforma per il 7 a 3. Al quarto d’ora la reazione delle Zebre si concretizza con una grande meta di Ruzza: l’introduzione in mischia a cinque metri dalla propria linea sarebbe per gli ospiti, che però vedono l’ovale soffiato via e l’italiano segna l’8 a 7, che rimane tale a causa della mancata trasformazione di Canna. 5 minuti dopo dalla distanza O’Brien manca la punizione del possibile sorpasso, così alla mezz’ora sono ancora le Zebre a dettare legge. Violi con un bellissimo passaggio di piede manda in meta Minnie, questa volta Canna centra i pali per il 15 a 7, che resiste fino all’intervallo. L’inizio di ripresa è di marca Dragons, al 45esimo Hughes va in meta al termine di una bella azione corale, anche se la difesa dei padroni di casa non è esente da colpe, O’Brien converte per il 14 a 15. I padroni di casa al 50esimo ristabiliscono le distanze con un’altra grande giocata: Fabiani ruba l’ovale, Canna trova Minnie che libera Padovani che con una splendida corsa risale il campo e va fino in fondo, Canna trasforma per il 22 a 14. A ruota arriva un’altra meta (con annesso il punto bonus in classifica) con Meyer, Canna centra la facile conversione per il 29 a 14. Da qui in avanti è ordinaria amministrazione, cambi da ambo le parti e cenni di nervosismo dettato da frustrazione per i gallesi, che rischiano di perdere ulteriore terreno al 63esimo, ma la punizione di Canna non trova fortuna. Al 68esimo però arriva il giallo per Bordoli, quindi padroni di casa che chiudono in 14 sostanzialmente fino alla fine. Il punteggio però non cambia più, al fischio finale le Zebre possono esultare per la bella vittoria e la convincente prestazione, il migliore in campo è Padovani.

Leggi anche:  Rugby Peroni Top10, 10a giornata: Valorugby e Petrarca rosicchiano un punto alla capolista Rovigo

Con questo successo le Zebre salgono a quota 18 punti e possono cominciare a fare un pensierino anche a raggiungere i Dragons ed Edinburgh. Venerdì prossimo fuori casa contro Glasgow i bianconeri vogliono continuare la loro marcia.

  •   
  •  
  •  
  •