Presentazione Internazionali di Scherma della Capitale. Il successo della stampa e l’entusiasmo del sindaco Marino. Ecco il programma dell’evento.

Pubblicato il autore: Ambra Angelini Segui

Si è tenuta ieri, nella prestigiosa Sala delle Bandiere, in Campidoglio, la conferenza stampa di presentazione degli Internazionali di Scherma della Capitale.
Il Trofeo Città di Roma, giunto alla sua decima edizione, cambia difatti nome, ma non obiettivo: mostrare la scherma come sport legato ai principi di lealtà, tenacia e sacrificio.
La due-giorni schermistica, in programma sabato 21 e domenica 22 marzo al Centro federale FIB all’Eur Torrino, non si distacca dai Tre memorial storici: Memorial Giulio Gaudini (la Scherma come attività agonistica), Memorial Marta Russo (la Scherma come messaggio sociale) e Memorial Fornario (la Scherma come volontariato).
Alla conferenza di presentazione, oltre alla stampa e gli sponsor, hanno partecipato il Sindaco di Roma Capitale, Ignazio Marino, l’Assessore allo Sport, Paolo Masini, il Presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso, e il Presidente del Comitato organizzatore “Trofeo Città di Roma”, Vincenzo De Bartolomeo.
“Non saremmo sulla cronaca di tutti i giorni, ma conta essere nel cuore della città – ha sottolineato Giorgio Scarso – … Oggi siamo qui a presentare questi Internazionali di scherma italiana e non sottaciamo l’importanza di questi eventi per il nostro movimento”. Questa volta, invece, la scherma riceve tutte le attenzioni che merita e si gode le belle parole delle testate giornalistiche italiane. Una grossa soddisfazione per chi ci ha sempre creduto ed investito tempo e passione.
Lo stesso Ignazio Marino ha spiegato che Gli Internazionali di Scherma della Capitale sono un grande onore per la città. Roma ha avuto tradizionalmente un lungo legame con la scherma, i valori che verranno trasmessi sono valori importanti, come la capacità di gareggiare alla pari e saper scegliere il migliore, con i metodi che solo lo sport ha. E’ qui che trionfa la meritocrazia”.
“Roma non può che dire grazie a quanti ampliano l’offerta sportiva in città – ha poi detto, proseguendo, Paolo Masini -. Questi Internazionali non potranno che consolidare ancora di più il ruolo della nostra città nel panorama internazionale della disciplina”.
Gli Internazionali di Scherma della Capitale, appuntamento imperdibile per gli appassionati di questa disciplina olimpica, coinvolgeranno complessivamente 350 atleti, provenienti da tutta Europa, e non, e 70 atleti paralimpici.
Un tutto per tutto per giocarsi la tappa italiana del Circuito europeo Under23 di fioretto maschile, fioretto femminile e sciabola maschile, il torneo satellite di sciabola femminile e anche la IV prova nazionale di scherma paralimpica.
Notevole l’impegno per l’organizzazione dell’evento da parte di Vincenzo De Bartolomeo, presidente del comitato Trofeo Città di Roma, che ha ribadito affrontare il carico di lavoro con entusiasmo. “E’ il decimo anno che organizziamo eventi agonistici a Roma, ma quest’anno abbiamo alzato l’asticella. Saremo all’altezza, anche grazie ai tanti volontari e sostenitori che ci supporteranno, come ad esempio le Fiamme Gialle che ci forniranno un fondamentale supporto logistico. Grazie anche a Conad ed ad HDI Assicurazioni che, come già avvenuto in occasione del Congresso della Federazione internazionale lo scorso mese di novembre, ci permettono di presentarci al mondo nel migliore dei modi possibili”.
Roma e la scherma, ancora una volta un binomio infallibile.

Programma delle gare degli Internazionali di Scherma della Capitale:
-Sabato 21 marzo
ore 10.00 – Circuito Europeo under23 – Fioretto femminile
ore 13.00 – Circuito Europeo under23 – Sciabola maschile
-Domenica 22 marzo
ore 9.00 – 4° prova Nazionale – Spada paralimpica (maschile/femminile – cat. A, B, C)
ore 10.30 – Circuito Europeo under23 – Fioretto maschile
ore 12.00 – 4° prova Nazionale – Fioretto paralimpico (maschile/femminile – cat. A, B, C)
ore 13.00 – Torneo Satellite FIE – Sciabola femminile
ore 14.00 – 4° prova Nazionale – Sciabola paralimpica (maschile/femminile – cat. A, B, C)

  •   
  •  
  •  
  •