Rio 2016 Scherma, Fiamingo argento nella spada ma …

Pubblicato il autore: Mario Tommasini Segui
Rossella Fiamingo - Rio 2016

Rossella Fiamingo – Rio 2016

Tanto rammarico nella prima medaglia azzurra, nell’argento di Rossella Fiamingo nella prova di spada individuale femminile

Catania è in festa per la sua campionessa, Rossella Fiamingo, argento olimpico nella spada individuale femminile a Rio 2016 ma negli occhi degli appassionati di scherma e di sport olimpico è rimasto strozzato in gola l’urlo liberatorio della 200sima medaglia d’oro olimpica per l’Italia. Finale 15-13 per l’avversaria e il sorriso largo di Rossella Fiamingo stavolta è tanto di diplomazia.

Talento, tecnica e spensieratezza

Il rammarico nasce dall’andamento della finale con l’ungherese dal cognome da codice fiscale, Emese Szasz, nella quale l’italiana, campionessa mondiale in carica, si porta avanti fino al 10-6 con arte sopraffina del talento schermistico e la tecnica delle stoccate alla mano. Sembrava un meraviglioso finale di un torneo olimpico costellato da ripetute rimonte da parte della Fiamingo che, soprattutto in semifinale, riesce a superare il turno al cardiopalmo.
Tanta gioia negli occhi, spensieratezza ed eleganza nella vittoria e nella gara stessa.
Non un gesto fuori luogo, non un cedimento se non purtroppo nella finale, finita come detto, 15-13 per l’ungherese.

La scherma ancora una volta

E’ un peccato doppio il fatto che un’atleta della scherma non abbia centrato la 200sima medaglia d’oro olimpica, per molti motivi, il principale è che spesso ci si ricorda della nobile arte della sciabola, così come del fioretto o della spada, solo in occasione dei cosiddetti grandi eventi. Inoltre al femminile, con le donne che sia come numero che come prestazioni stanno portando avanti il movimento sportivo italiano.

Chi è Rossella Fiamingo

Atleta della Forestale , alla sua seconda Olimpiade, dopo il settimo posto a Londra vince i Mondiali del 2014 e, soprattutto, sa ripetersi nel 2015 a Mosca. Il doppio titolo mondiale le dà visibilità e soprattutto alla sciabola femminile finora oscurata dalle imprese del fioretto sia maschile che femminile. È stata considerata anche da Sport Illustrated, la nota rivista USA, una delle possibili 20 medaglie a Rio e lei, unica italiana oggi in gara nella scherma e all’unica gara dell’olimpiade perché la spada a squadre femminile non si è qualificata, si è confermata. Ha retto la pressione delle aspettative e centrato l’argento.

Rossella social ma…

Rossella Fiamingo è stata al centro del gossip più sfrenato e è stata eletta a simbolo sexy della spedizione azzurra a Rio da molti giornali sportivi. “I riflettori mirano finalmente su di lei, bella di una bellezza semplice, acqua e sapone, mediterranea, sensuale. Fidanzata con il padovano Luca Dotto, primo a scendere sotto i 48″ nei 100 sl, si può dire un’autentica coppia da copertina: belli, di nuovo innamorati dopo un periodo di crisi, e… almeno per metà vincenti.”
È vero che anche lei ci mette del suo con molte foto postate su Istagram e Twitter, a scandire i suoi allenamenti ma a voler vedere ed enfatizzare solo quello di una ragazza, perché ancora di questo parliamo, forse si esce dalla realtà. In realtà oggi ha confermato la campionessa che è al di là dell’innegabile avvenenza. Chi scrive di sport dovrebbe interessarsi solo a quello…
Brava Rossella Fiamingo, avanti così Italia.
#rio2016

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: