Mondiali sci alpino: oro per Reichelt, sorpresa Cook per il Canada (2°). Flop degli azzurri

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

mondiali sci alpino

Spunta il sole sulla “Birds of Prey” di Beaver Creek sui mondiali di sci alpino, e bacia l’immenso talento del veterano Hannes Reichelt: l’austriaco, vincitore già tre volte in coppa del mondo sulla pista americana in SuperG, si prende il titolo mondiale a coronamento di una carriera costellata di grandi successi. E’ già il secondo oro, per le aquile, dopo quello di Anna Fenninger. Alle spalle di Reichelt, che chiude in 1’15″68, la sorpresa di giornata: Dustin Cook, pettorale n° 27, regala al Canada la medaglia d’argento con soli 11 centesimi di ritardo. Terzo il francese Adrien Theaux, che realizza il capolavoro stagionale mettendosi al collo il bronzo con 24 centesimi di ritardo. Solo quarto il grande favorito Kjetil Jansrud, che alla terza posta impatta col palo prendendo una tremenda botta alla spalla sinistra, a pari merito con il campione olimpico di discesa libera, l’austriaco Matthias Mayer. Finisce invece con la schiena atterra l’uomo più atteso di questi mondiali, lo yankee Bode Miller, che dopo una metà gara eccelsa infila il braccio nella porta e scivola, procurandosi anche un profondo taglio al polpaccio destro. Fantastico quinto posto invece per Aksel Lund Svindal, asso norvegese al ritorno dopo la rottura del tendine di achille in ottobre. Male, invece, l’intera pattuglia azzurra: Dominik Paris, il miglior italiano chiude 14° a 9 decimi, pari merito con l’altro azzurro Matteo Marsaglia. Più indietro Innerhofer ed Heel. Domani tocca di nuovo alle donne con la discesa libera (19 ora italiana, diretta RaiSport2).

  •   
  •  
  •  
  •