Mondiali sci alpino: in SuperG Fenninger d’oro, Vonn solo terza. Indietro le azzurre

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

mondiali sci alpino

Tre centesimi. Un’inezia, circa 15 cm. In mezzo alle raffiche di vento a 90 all’ora della pista “Raptor” di Beaver Creek, Anna Fenninger (foto) pesca uno spiraglio di sole e gela, in tutti i sensi, il parterre della località del Colorado portando via la medaglia d’oro in SuperG alla star di casa Lindsey Vonn. Per la 25enne austriaca col fisico da top model e grazia da musa sugli sci, è la quarta ai mondiali di sci alpino, la seconda d’oro dopo quella in supercombinata alla rassegna iridata di Garmisch del 2011. Tre soli centesimi dicevamo: è questo il distacco mignon che la tiene davanti alla campionessa del mondo in carica di SuperG, la slovena Tina Maze, oro due anni fa a Schladming proprio a casa della Fenninger. La stessa Maze strozza l’urlo nella gola di Tiger Woods, finendo davanti proprio a Lindsey Vonn, sospinta da mezza America dopo il fantasmagorico mese di gennaio che la ha consegnata alla storia dello sci. Dunque Austria, Slovenia, Stati Uniti nel medagliere: la Vonn può comunque gioire, pensando al tremendo infortunio nella rassegna iridata di due anni fa. Male la svizzera Lara Gut, tra le favorite, che chiude soltanto settima condizionata dal vento. Tra le azzurre, la migliore è Elena Curtoni, aggiunta in extremis alla spedizione iridata, che chiude decima. Poco più indietro Nadia Fanchini, dodicesima. Nelle retrovie Francesca Marsaglia, cade invece senza conseguenze Daniela Merighetti, reduce da un intervento alla mandibola soltanto due settimane fa. Domani si replica, alle ore 19 ora italiana, col SuperG maschile.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere slalom gigante Santa Caterina Valfurva: streaming gratis e diretta tv Coppa del Mondo Sci alpino maschile