Sci, ad Aspen l’americana Shiffrin si prende la rivincita e fa il vuoto in slalom

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli

sci slalom shiffrin
Questa volta non ce n’è per nessuno. La reginetta dei pali stretti a stelle e strisce Mikaela Shiffrin (foto) si prende la rivincita del gigante di ieri, dove a tre porte dal termine aveva fatto harakiri mentre aveva un netto vantaggio sulla concorrenza, in slalom non sbaglia. Nella prima gara tra i pali stretti della coppa del mondo femminile di sci ad Aspen, la ventenne di Vail coglie dunque la sua sedicesima vittoria in coppa chiudendo 1’39”81, con ben 3”07 di vantaggio sulla slovacca Veronika Zuzulova e 3”26 sulla svedese Frida Hansdotter. Una prova di forza impressionante: se scia così, in slalom le altre potranno soltanto sperare che esca, altrimenti si lotterà solo per la seconda piazza. Risultati “magri” in casa Italia, con Chiara Costazza 16esima, Irene Curtoni 18esima e Federica Brignone 28esima. Domani si replica la gara di oggi, stessa pista:  per la Shiffrin altri 100 punti a portata di mano e la possibilità di piazzare un mini-allungo in classifica generale dove grida vendetta per le i caduta di ieri nel gigante. Per le azzurre sarà ancora una giornata dura: lo slalom speciale femminile è ormai da almeno un quinquennio la pratica dove lo sci italiano fatica di più. La speranza è quella di entrare almeno nelle prime 15 per poter abbassare i pettorali di partenza.

  •   
  •  
  •  
  •