Sci, a Beaver Creek Hirscher domina anche il gigante. Sesto l’azzurro Florian Eisath

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli

sci hirscher giganteAncora Marcel Hirscher. Per l’austriaco secondo successo in due giorni a Beaver Creek (USA): con Ted Ligety out nella prima manche, il detentore della coppa del mondo di sci alpino maschile sbaraglia la concorrenza e con un secondo sul resto della truppa incamera altri 100 punti pesantissimi in chiave classifica generale, se si considera che tra una settimana in Val d’Isère avrà a disposizione uno slalom gigante e uno speciale per tentare l’allungo. Nelle prove veloci Svindal è forte, ma la tenuta di Hirscher nelle prove tecniche è degna di Stenmark: davvero un grandissimo. Dietro di lui finisce il transalpino Muffat-Jandet, in grande crescita tra le porte larghe ma a 98 centesimi dalla star austriaca. Mentre al terzo posto finisce il giovane norvegese Kristoffersen con un distacco oltre il secondo. Ottima prova complessiva per gli italiani, con ben 7 atleti su 9 a punti (out solo Roberto Nani e Dominik Paris). Il migliore è Florian Eisath, 6° alla fine (miglior risultato in carriera). Chiude 8° invece Riccardo Tonetti, sceso col pettorale n° 48 nella prima manche e quindi soddisfatto. A seguire, 13° Luca De Aliprandini, 19° Blardone, 20° Borsotti, 22° Moellgg e 25° Ballerin. L’ennesima dimostrazione che in slalom gigante l’Italia c’è e presto saranno diversi gli atleti che potranno ambire al podio.

  •   
  •  
  •  
  •