Sci, a Frida Hansdotter lo slalom di Lienz. Ottava Irene Curtoni

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli

sci lienz hansdotter
Senza Mikaela Shiffrin, lo slalom femminile è la specialità più incerta della coppa del mondo di sci alpino. Una ragazza più costante delle altre però c’è: si chiama Frida Hansdotter (foto), ed è una trentenne svedese che scia bene da anni ma che si porta dietro l’appellativo di “regina dei secondi posti”. La biondissima scandinava infatti su 19 podi vanta soltanto tre vittorie, e la terza la coglie oggi a Lienz su una pista dalle neve un po’ molle per le alte temperature ma su una pista preparata comunque al top. A soli 7 centesimi si piazza la 22enne elvetica Wendy Holdner: di questa giovanissima sentiremo parlare a lungo, così come di Petra Vhlova, la slovacca vincitrice a sorpresa tra le porte strette di Aare che dimostra di non aver colto un jolly in Svezia conquistando un altro eccelso podio. Gara migliore del solito in casa Italia: Irene Curtoni piazza due belle manche e fa sua l’ottava piazza: molto di più l’Italsci dello slalom donne tanto di più non può fare. Finisce fuori invece Chiara Costazza dopo una prima manche più che discreta. Chiude invece tredicesima Manuela Moellgg, recuperando diverse posizioni nella seconda prova. Il circo rosa ora tornerà in azione il 5 gennaio con un altro slalom a Santa Caterina di Valfurva.

  •   
  •  
  •  
  •