Coppa del Mondo di Sci: Lista di partenza Libera Maschile e Gigante Femminile. Fill e Brignone a caccia di sogni.

Pubblicato il autore: Senio Calvetti Segui

action

Dopo il trionfo dell’azzurro Peter Fill e il terribile infortunio di Aksel Lund Svindal torna la Coppa del Mondo di Sci, con un weekend ricco di avvenimenti e sfide emozionanti. Oggi lo Slalom Gigante Femminile, con la Brignone intenzionata a ripetere la bella prova di Flachau, e la Discesa Libera Maschile.

Torna la Coppa del Mondo di Sci con un weekend che assegnerà punti e verdetti importanti. Gli uomini si misureranno sulle piste di Garmisch, Germania, le donne si confronteranno a Maribor in Slovenia. Le prime a scendere in pista saranno le donne con la gara di Slalom Gigante in programma per le ore 10:00 di mattina, alla prima manche prenderanno parte 63 atlete: la prima a scendere in pista sarà Viktoria Rebensburg, la tedesca al momento si trova al quarto posto della classifica di specialità con 310 punti, sei risultati utili per lei in questa stagione. Pettorale numero due per Tina Weirather, quinta in classifica staccata di 85 lunghezze dalla Resenburg, la terza ad affrontare le nevi slovene sarà la norvegese Nina Løseth; quindi, sarà il turno della prima in classifica di specialità, l’austriaca Eva-Maria Brem e finalmente sarà il turno di Federica Brignone, terza nella gara di Flachau, suo quarto podio stagionale, terza in classifica generale pronta a battagliare per le primissime posizioni. Lara Gut, principale antagonista della Brignone in questo momento e intenzionata ad insidiare la Vonn in classifica generale, avrà il pettorale numero 7. Le altre italiane in gara sono: Irene Curtoni (10), Manuela Moelgg (12), Nadia Fanchini (14), Marta Bassino (18), Sofia Goggia (19), Francesca Marsaglia (20), Elena Curtoni (22), Karoline Pichler (37), Nicole Agnelli (46). La gara sarà trasmessa in diretta TV da Raisport 1 ed Eurosport 2 a partire dalle ore 10:00.

Alle ore 11.30 a Garmisch prenderà il via la Discesa Libera Maschile che, orfana di Svindal, per lui rottura del crociato e stagione finita, e con un Peter Fill vittorioso a Kitzbühel, vede la corsa al podio finale di specialità ancora molto aperta quando mancano cinque gare alla fine. Il primo discesista sarà Mattia Casse, trentaseiesimo nel ranking di specialità con 19 punti; l’azzurro più atteso, Peter Fill, scenderà con il pettorale numero 18, in classifica di specialità è al secondo posto con 291 punti, staccato di 145 da Svindal. Il terzo, con 238 punti, è il francese Guillermo Fayed, per lui pettorale numero 16, a dieci lunghezze di distanza di trova l’austriaco Hannes Reichelt, ventesimo nella lista di partenza, che scenderà subito dopo il francese Adrien Théaux. Gli altri azzurri in gara: Christof Innerhofer (9), Dominik Paris (22), Werner Heel (25), Silvano Varettoni (36), Siegmar Klotz (43), Matteo Marsaglia (52), Paolo Pangrazzi (53). La gara sarà trasmessa in diretta TV da Raisport 1 ed Eurosport 2 a partire dalle ore 11:30.

Inutile sottolineare che la maggior parte, se non tutte le speranze azzurre sono riposte in Peter Fill che, a 34 anni, sembra aver trovato nuove energie e nuovi stimoli, e Federica Brignone, costante e spesso sul podio, che in questo finale di stagione potrebbe dare una interessante accelerata al suo, già buon, rendimento. La classifica per nazioni, al momento, vede al comando gli austriaci con 6077, inseguiti dagli azzurri, che di punti ne hanno 4603, di conseguenza, diventano importanti anche le prestazioni degli altri italiani, non tanto per andare a prendere la vetta della classifica, ma per difendere il secondo posto insidiato dalla Francia, terza con 3864. Seguono Norvegia con 3659 punti, Svizzera che di punti ne ha 3285 e Stati Uniti a 3100.

  •   
  •  
  •  
  •