Sci, CdM: Lindsey Vonn conquista Cortina in discesa libera

Pubblicato il autore: Silvia Campagna Segui

lindsey vonn
La statunitense Lindsey Vonn trionfa a Cortina d’Ampezzo nella discesa libera di Coppa del Mondo di sci femminile. Nonostante una prova non particolarmente eccellente sull’Olympia delle Tofane, la Vonn si riconferma regina delle Dolomiti bloccando il cronometro con il tempo di 1’37”01. Per lei si tratta di un nuovo record: decima vittoria su quella pista tra supergigante e discesa (questa, per la precisione, è la sua quinta discesa conquistata), arrivando così ad eguagliare Renate Götschl, e 37esima vittoria nella specialità, sorpassando così Annemarie Pröll. Grazie a questo trionfo in discesa libera (quarta vittoria in discesa delle sette vittorie stagionali), la Vonn porta a casa 100 punti e la sua 74ª vittoria in Coppa del Mondo, piazzandosi a soli 10 punti di distacco in classifica dalla super rivale svizzera Lara Gut (810).

La discesa libera di Cortina è stata più volte interrotta dagli organizzatori a causa di forti raffiche di vento nella parte alta che hanno compromesso la discesa di diverse atlete. Nonostante ciò Lindsey Vonn conquista senza grosse difficoltà il gradino più alto del podio; in seconda posizione la canadese Larisa Yurkiw che, con 28 centesimi di distacco, conquista il suo terzo podio stagionale (dopo il terzo posto in Val d’Isere e il secondo di Altermarkt) e quarto in carriera, mentre la svizzera detentrice del primo posto in classifica generale di Coppa del Mondo Lara Gut con 67 centesimi di ritardo e un errore sulle curve dello Scarpadon conquista solo la terza posizione.
In quarta posizione l’atleta del Liechtenstein Tina Weirather con un distacco di 1”01 ed una discesa da paura in mezzo a spaventose raffiche di vento nella parte alta, mentre al quinto posto la migliore delle nostre atlete, l’altoatesina Johanna Schnarf, con un ritardo di 1”06 ma al miglior risultato della stagione in discesa libera dopo la conquista del quarto posto in SuperG a Lake Louise. Seguono poi: l’ungherese Edit Miklósche (+ 1″08), la svedese Kajsa Kling (+ 1″31), la tedesca Viktoria Rebensburg (+ 1″31), l’austriaca Mirjam Puchner al nono posto insieme alla nostra azzurra Verena Stuffer (+ 1″75).

Per quanto riguarda le altre azzurre, la prima alla spalle di Verena Stuffer è stata Francesca Marsaglia, 16esima con un ritardo di 2”13; seguono poi Elena Curtoni (21esima a +2”38), Nadia Fanchini (23esima a  +2”85), Elena Fanchini (24esima a +2”86), Sofia Goggia (27esima a +3″14), Daniela Merighetti (28esima a +3″22).

La Vonn si è detta molto soddisfatta del risultato ottenuto nonostante il grande nervosismo degli ultimi giorni: «Questa storia dei record mi sta mettendo un po’ di pressione – ha dichiarato a fine discesa -. Ma alla fine ho pensato solo a sciare». La statunitense continua la sua Coppa del Mondo in gran stile e con un ottimo rendimento, fatta eccezione del gigante di Courchevel che le ha fatto guadagnare soltanto una 13esima posizione.
Non molto soddisfatta invece la nostra Verena Stuffer, in nona posizione nonostante nella prova di sabato sia stata seconda: «Ieri ho fatto una discesa perfetta, mentre oggi non sono stata così brava, soprattutto nella parte alta».

CALENDARIO DELLE PROSSIME GARE – COPPA DEL MONDO DI SCI FEMMINILE

Domenica 24 gennaio 2016
ore 11.30: SuperG (Cortina d’Ampezzo, ITA)

Sabato 30 gennaio 2016
ore 10.o0: Slalom Gigante (Maribol, SLO)

Domenica 31 gennaio 2016
ore 09.30: Slalom (Maribol, SLO)

 

  •   
  •  
  •  
  •