Sci, impresa azzurra: nella discesa di Kitzbuhel Fill coglie la vittoria che vale una carriera

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui


Finalmente. giornata trionfale per l’Italia dello sci alpino, che nella gara clou dell’anno coglie la prima vittoria stagionale in coppa del mondo maschile sulla Streif di Kitzbuhel con Peter Fill che centra il successo più importante della sua carriera mangiandosi la discesa libera “sogno” di ogni professionista delle nevi. Gara perfetta, quella dell’altoatesino, che a 33 anni sta vivendo una seconda giovinezza: nella giornata delle rovinose cadute di Hannes Reichelt e Aksel Lund Svindal (apparentemente senza conseguenze, anche se l’austriaco è stato portato via in toboga), il cielo su Kitz si tinge di azzurro. Sul podio con lui, due svizzeri redivivi, Beat Feuz e Carlo Janka: gara segnata dal rinvio di un’ora della partenza e dai mutamenti di visibilità, complice il cielo estremamente coperto . Più attardati tutti gli altri azzurri: Paris, Innerhofer ed Heel non trovano il giusto feeling con il tracciato e finiscono nelle retrovie. Insomma, l’italsci risorge nella giornata più importante dell’anno: per Peter Fill è il secondo successo in carriera in discesa libera. Domani nello slalom speciale l’Italia proverà ad assaltare ancora il podio con Giuliano Razzoli e Stefano Gross: la concorrenza c’è, tra lo scugnizzo Henrik Kristoffersen mostruoso sin qui tra i pali stretti e quel Marcel Hirscher desideroso di far punti dopo l’uscita del rivale Svindal nella libera odierna. Appuntamento alle 10.30 per la prima manche, e alle 13.30 per la seconda.

  •   
  •  
  •  
  •