Italia seconda nella staffetta di Biathlon in Canada

Pubblicato il autore: Angelo Gambella Segui

Ancora buone notizie per l’Italia nella Coppa del mondo di biathlon, dopo le recenti vittorie portate a casa in campo maschile da Dominik Windisch e da Dorothea Wierer nel circuito femminile.

Oggi arriva un ottimo secondo posto nell’ultima gara del programma a Canmore in Canada vicino Calgary, già sede olimpica nel 1988. La staffetta mista italiana si classifica seconda ad 1 minuto e 12 secondi dietro un’inarrivabile Germania che si aggiudica la gara con il tempo di 1 ora, 5 minuti e 38 secondi. Finisce terza la Norvegia ad 1 minuto e 23 secondi.

biathlon-canmore
(Il podio odierno della staffetta mista a Canmore in Canada)

La staffetta mista si disputa su quattro frazioni totali, delle quali le prime due si sviluppano sulla distanza di 6 km per le atlete e le ultime due frazioni riservate agli atleti si svolgono su un percorso della lunghezza di 7,5 km per un totale di 27 km complessivi. L’Italia schiera in prima frazione Dorothea Wierer già plurivittoriosa quest’anno. L’italiana lancia bene la staffetta chiudendo in seconda posizione la sua frazione nella quale commette solo 2 errori al tiro in piedi, che riesce comunque a recuperare, grazie alle ricariche, coprendo con sicurezza entrambi i bersagli. La campionessa di Anterselva dà quindi il cambio a Karin Oberhofer che però esordisce pasticciando al poligono nel tiro a terra non riuscendo neppure con le ricariche ad evitare il giro di penalità. L’azzurra compie tre errori anche al tiro in piedi dove, invece, con le tre ricariche riesce ad evitare un altro giro di penalità che le permette di chiudere la sua frazione con una discreta 5a posizione che lascia intatte le possibilità della squadra azzurra di poter lottare per il podio.

Nella terza frazione scende in pista Lukas Hofer che con una prestazione magistrale, senza errori al poligono, e con il secondo tempo di frazione riporta l’Italia in una splendida seconda posizione. Per la quarta ed ultima frazione scende in pista Dominik Windisch, fresco vincitore della partenza di massa di ieri. L’azzurro con una buona prestazione sugli sci senza errori al tiro a terra e con 2 errori ma senza giri di penalità al tiro in piedi si lascia alle spalle la Norvegia (Olsbu, Solemdal, Os e Bogetveit) e regala all’Italia uno splendido secondo posto tra gli applausi del pubblico canadese. Inarrivabile la Germania che raggiunge il successo con il quartetto Hildebrand, Preuss, Pfeiffer e Schempp. Quarto posto per gli Stati Uniti che chiudono ad un soffio dai norvegesi, quinti i francesi davanti ai padroni di casa del Canada, sesti. Chiude settima la Svizzera, davanti alla Russia e alla Svezia, mentre la Repubblica ceca finisce al decimo posto.

La settimana prossima la carovana del biathlon si sposta a Presque Isle negli Stati Uniti d’America, che si presenta come l’ultima tappa di Coppa del mondo prima dei campionati del mondo 2016, che quest’anno si svolgeranno ad Oslo Holmenkollen, famosa località norvegese a partire dal 2 marzo. L’Italia avrà buone possibilità di podio viste le ultime buone prestazioni, e noi vi racconteremo sicuramente su queste pagine le prove dei nostri azzurri del Biathlon.

Ordine d’arrivo staffetta mista Canmore (CAN):
1. Germania (Hildebrand/Preuss/Pfeiffer/Schempp) 0+4 1h05’38”
2. Italia (Wierer/Oberhofer/Hofer/Windisch) 1+10 +1’12″9
3. Norvegia (Olsbu/Solemdal/Os/Bogetveit) 0+7 +1’23″8
4. Usa 1+9 + 1’25″5
5. Francia 1+8 +1’30″7
6. Canada 0+6 +1’34″3
7. Svizzera 1+9 +1’45″3
8. Russia 1+13 +1’55″3
9. Svezia 0+5 +1’57″4
10. Repubblica Ceca 3+7 +2’04″3

  •   
  •  
  •  
  •