Sci, sulle nevi di Hinterstoder domina Pinturault. Domani la Vonn

Pubblicato il autore: Mario Massimo Perri Segui

Alexis Pinturalt domina lo slalom gigante di Hinterstoder, recupero di Adelboden. Grazie ad una prova superlativa, il francese precede di 7o centesimi il leader di Coppa del Mondo, Marcel Hirscher e di 92 centesimi il suo connazionale Thomas Fanara, giunto terzo al traguardo.  Si conferma, dunque, il più in forma del momento Pinturault, giunto alla sua seconda vittoria consecutiva in gigante, dopo la vittoria sulle nevi giapponesi di Naebi. Il leader di CdM Hirscher ottiene un altro podio e mette nel cassetto altri punti importanti per la conquista della sua quinta coppa del mondo consecutiva, impresa mai riuscita nella storia dello sci.

PRIMA MANCHE – La prima manche si era conclusa con il primo posto del vincitorecon il tempo di 1.16.03. Il francese ha preceduto il tedesco Stefan Luitz (1.16.54) ed il suo connazionale Thomas Fanara (1.16.81). Quarto l’austriaco, Marcel Hirscher. Il campione austriaco ha pagato l’errore nel salto e ha chiuso in 1’16”90, staccato di 87 centesimi da Pinturault.

L'austriaco Marcel Hirscher, vincitore delle ultime quattro edizioni della Coppa del Mondo di sci

L’austriaco Marcel Hirscher, vincitore delle ultime quattro edizioni della Coppa del Mondo di sci

GLI AZZURRI – E’ andata meglio – per i nostri portacolori – la seconda parte di gara. La prima manche non era stata molto soddisfacente per gli azzurri, con Moelgg (nono) e Nani (undicesimo) i migliori. Grandissima – invece – la seconda manche di Luca De Aliprandini (1.15.29). L’italiano, che stamattina aveva chiuso al 26esimo posto, ha rimontato ben diciannove posizioni chiudendo al settimo posto, grazie ad una parte intermedia di gara fenomenale. Inoltre, De Aliprandini ottiene il miglior tempo di manche, precedendo mostri sacri quali Hirscher e Pinturault. Ottima anche la prestazione di Roberto Nani, capace di dimezzare il suo svantaggio nell’ultimo intermedio. Da segnalare anche la discreta prestazione di Manfred Moelgg, che chiude il cerchio di una gara che ci consegna tre italiani nei primi 10. Sicuramente, un ottimo risultato. Delude anche nella seconda manche Max Blardone, che ammette di non essersi trovato “nella sua migliore giornata” e che “proverà a rifarsi nel gigante di domenica”.

SABATO SUPER-G – Gli uomini torneranno in gara nella giornata di domani, con il super-g. Resta viva la lotta alla conquista della Coppa di specialità. Nonostante l’assenza per il brutto infortunio, il norvegese Aksel Lund Svindal sembra avere un vantaggio rassicurante sui suoi inseguitori, l’americano Weibrecht ed il connazionale Kilde. Entrambi potrebbero approfittare dell’assenza del gigante scandinavo per accorciare le distanze nella classifica del super-g, dove, a tre gare dal termine della stagione, devono recuperare – rispettivamente – 120 e 125 punti a Svindal. Le speranze azzurre sono riposte in Peter Fill, autore, fin qui, di quella che è – forse – la migliore della sua carriera e in Dominik Paris, che si trova nel suo miglior momento. Una bella soddisfazione per il 34enne nativo di Bressanone. Comunque, quella austriaca resta una gara apertissima. Infatti, data l’assenza del campione norvegese, non ci sono favoriti.

DONNE – Sabato ci sarà il Super-g e domenica la combinata alpina. Favorita d’obbligo è, senza alcun dubbio, la campionessa Lindsey Vonn, prima in classifica generale, ma seguita da vicino dalla svizzera Lara Gut. Le nostre portabandiera di punta saranno Nadia ed Elena Fanchini, Federica Brignone, Irene Curtoni, Marta Bassino e Francesca Marsaglia.

DOVE VEDERE LO SCI IN TV – I canali televisivi che permettono di seguire le gare di sci sono Eurosport (visibile su Sky ai canali 311 e 312 e Mediaset Premium, ai canali 372 e 373), Raisport 1 e Raisport 2 (canale 57 e 58 del digitale terrestre).

  •   
  •  
  •  
  •