Sci, gigante di Jasna: prima manche alla Brem, Brignone terza

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui

sci gigante jasna brignone
Lunedì insolito per la coppa del mondo di sci alpino femminile a Jasna, in Slovacchia, dove si recupera lo slalom gigante saltato sabato a causa del maltempo. Su un tracciato nervoso e una neve balorda (ne è caduta altra nella notte sui Carpazi), è l’austriaca Eva-Maria Brem a fare il vuoto chiudendo la pratica in 1’15″34. Una manche studiata, quella della biondissima leader della graduatoria di gigante: è l’unica infatti ad interpretare a dovere il “serpentone” in terra slovacca. Dietro di lei l’elvetica Lara Gut, a caccia dei punti necessari per sorpassare Lindsey Vonn ed issarsi in via definitiva in cima alla classifica generale. Per lei 74 centesimi di ritardi: la 24enne del Canton Ticino potrebbe comunque accontentarsi di un piazzamento nelle prime cinque. Terza una buona Federica Brignone, anche se il ritardo dall’austriaca è di 1″11: con il pettorale n°1 la valdostana poteva di certo fare di più, ma resta ampiamente in lizza per il podio. Tra un paio d’ore la ritroveremo all’attacco. Tutte oltre il secondo e mezzo di distacco le altre: l’Italia piazza al 7° posto una eccelsa Marta Bassino a 1″80 (la piemontese a Jasna trionfò ai mondiali juniores), mentre al 1° c’è la rediviva Manuela Moelgg. Tredicesima invece Irene Curtoni, che vuole a tutti i costi rientrare nel primo gruppo di merito tra le porte larghe. Deluse le altre, tutte oltre i 4 secondi di ritardo: da Francesca Marsaglia a Sofia Goggia, da Elena Curtoni a Nicole Agnelli, le azzurre restano imbrigliate nel mix di angoli e neve lenta di questa pazza prima manche. In classifica di specialità per ora la Brem guida con 442 punti davanti alla tedesca Rebensburg (410) alla svizzera Gut (362) e alla nostra Brignone (325). La nota lieta è che nelle prime 25 posizioni troviamo ben 8 italiane qualificate ad ora per le finali di coppa di St. Moritz: vedremo nella seconda manche se ci saranno dolorosi sorpassi.

  •   
  •  
  •  
  •