Sci, gigante di Kranjska Gora: Pinturault davanti nella prima manche. Azzurri attardati

Pubblicato il autore: Valerio Mingarelli Segui


Ancora lui, sempre lui. In questa seconda fetta di stagione, Alexis Pinturault in gigante è semplicemente perfetto. Velocità, reattività, linee perfetta: dopo i tre successi in fila tra Naeba e Hinterstoder, il francese è in vantaggio anche nella prima manche  della sfida n°1 tra le porte larghe di Kranjska Gora, che recupera quella saltata in Germania a Garmisch. Sul tracciato sloveno il 24enne di Moutiers chiude in 54″52 sbaragliando di nuovo la concorrenza. Dietro di lui, il redivivo austriaco Phillip Schoerghofer segue a 34 centesimi, mntre a 52 centesimi c’è il tedesco Felix Neureuther. A 69 centesimi segue il fido compagno di squadra di Pinturault, quel Thomas Fanara che si sta ritrovando alla grande anche lui in questo rush di fine inverno. Subito dietro, a seguire, l’altro transalpino Victor Muffat-Jeandet, il giovane norvegese Henrik Kristoffersen e quindi sua maestà Marcel Hirscher, racchiusi in una manciata di centesimi. Per carità, i giochi per la vittoria sono ancora apertissimi e Pinturault è acciuffabile, certo è che allo stato attuale in gigante sembra di un altro pianeta. Prestazione da dimenticare per gli azzurri, con Florian Eisath miglior tempo ma 12° a 1″31 dal primo della classe. Dietro di lui, di 10 centesimi, Luca De Alpirandini. Si qualificano per la seconda discesa anche Manfred Moellgg e Riccardo Tonetti, mentre esce un Max Blardone che stava sciando in modo eccelso e non entra nei primi 30 Roberto Nani, in affanno in questi giganti di fine stagione.

  •   
  •  
  •  
  •